Ecco #HackatonVarGroup, dal 13 maggio la sfida dell'innovazione digitale. Il premio e i dettagli | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Ecco #HackatonVarGroup, dal 13 maggio la sfida dell’innovazione digitale. Il premio e i dettagli

di Marco Maria Lorusso

22 Apr 2015

Tre giorni e una sfida senza precedenti. Tre giorni per raccontare e dimostrare di essere un vero talento digitale capace di fare di un’app una vera opportunità di business. Var Group ed Epson lanciano il primo Inspiring Innovation Hackathon volto alla ricerca di giovani promesse dell’innovazione. L’appuntamento, che si terrà a Cervia il 13, 14 e 15 maggio in occasione della Convention Var Group, è rivolto a sviluppatori, informatici e operatori del settore It che vogliono cimentarsi con realtà aumentata e wearable device,

Un evento di valore, un evento storico e un’idea nuova, interamente dedicata al talento, all’innovazione digitale e alla capacità di tramutare il tutto in una concreta opportunità di business.

Da sempre, Var Group, in occasione della sua attesissima convention primaverile ha abituato il suo folto pubblico a sorpese, novità e formule di confronto sempre diverse. Una tradizione che trova conferma anche quest’anno con un progetto senza precedenti.

Var Group ed Epson hanno infatti deciso di lanciare il primo Inspiring Innovation Hackathon volto alla ricerca di giovani promesse dell’innovazione.

L’appuntamento, che si terrà a Cervia il 13, 14 e 15 maggio in occasione della Convention Var Group, è rivolto a sviluppatori, informatici e operatori del settore It che vogliono cimentarsi con realtà aumentata e wearable device, trasformandoli in una soluzione per il business. La partecipazione all’hackathon è aperta a 6 squadre già formate, per un massimo di 5 componenti ognuna, che dovranno inviare la loro candidatura, scrivendo alla mail hackathon@vargroup.it entro il 30 aprile 2015, o iscrivendosi on line sul sito dell’evento www.vargroup.it/hackathon.

La maratona permetterà ai team partecipanti di mettersi alla prova, sviluppando nuove funzionalità di un’applicazione per il picking di magazzino già realizzata da Var Group e basata sugli smartglass EPSON Moverio BT-200. Gli Epson MoverioBT-200 tra gli smartglass oggi disponibili sul mercato sono i soli che permettono la realtà aumentata e presentano il più ampio potenziale di crescita, offrendo agli sviluppatori funzioni e caratteristiche uniche.

I gruppi che si candidano possono includere tre diverse tipologie di competenze: Explorer (maker o smanettone hardware), Developer (smanettone software) e Bizdev (team leader che coordina, cala le idee del team con l’occhio al business e si occuperà di fare il pitch presentando il team alla fine della maratona). Ciascun componente del team vincitore si aggiudicherà una collaborazione con Var Group per un valore di 5mila euro e un buono complessivo per il gruppo pari a 2 mila euro per i servizi di Data Center erogati dal cloud Var Group.

L’hackathon è un’occasione di formazione e di competizione nello stesso momento. Saranno infatti presenti delle figure di supporto all’evento: un project manager che formerà sulle funzionalità dell’attuale app, un tecnico sistemista per integrare soluzioni infrastrutturali e server di appoggio, un tecnico di riferimento Epson per aiutare i developer a utilizzare le API degli smart glass, oltre a uno storyteller per la diffusione mediatica del contenuto progettuale dell’hackathon. Nella fase iniziale dell’hackathon alle squadre partecipanti sarà fatto un breve briefing di formazione sulle funzionalità dell’applicazione. Attualmente l’utente tipo è l’operatore di un magazzino o di un negozio e l’app prende dal gestionale le informazioni sulla lista della merce della quale si deve fare il picking. Comunica poi, uno alla volta gli articoli all’operatore che ne scansiona il codice.L’app infatti è costantemente in stato di ricerca per l’interpretazione di bar code e comunica al sistema informativo ogni scansione andata a buon fine. Il processo si conclude quando la lista di picking finisce.

Obiettivo dell’Ispiring Innovation Hackathon è far sviluppare ai team nuove funzionalità dell’app coinvolgendo alcune delle seguenti aree:

* Realtà aumentata, per dare la possibilità di integrare ulteriori informazioni, selezionando elementi specifici, evidenziando percorsi e locazioni particolari;

* Condivisione della telecamera con un utente remoto, per condividere sia esperienze d’acquisto con persone, sia il supporto visivo di tecnici remoti

* Interpretazione voce e gesti per avere ulteriori modalità di interazione con lo strumento

* Integrazione con sensori di campo distribuiti, lasciando la scelta dei device a ciascun team che può portare i dispositivi e i sensori con i quali ha maggiore confidenza per integrarli con l’app.

Ciascun area fornirà un punteggio alla squadra: più aree vengono coinvolte più alto sarà il punteggio. I team avranno a disposizione 36 ore di programmazione. “La nostra azienda, in qualità di partner per l’innovazione delle imprese ha sempre fatto importanti investimenti in ricerca e sviluppo – afferma Giovanni Moriani presidente di Var Group, nella foto – Oltre alla collaborazione con strutture accademiche in tutta Italia, abbiamo una divisione dedicata all’ideazione di nuove soluzioni, servizi e alla creazione di start up. L’Inspiring Innovation Hackathon permetterà a giovani promesse dell’innovazione di dare forma alle proprie idee concretizzandole in una soluzione business e di entrare in contatto con una realtà presente su tutto il territorio nazionale “.

“Siamo felici di collaborare con Var Group in questa interessante iniziativa che mette alla prova sviluppatori e maker su un progetto concreto rappresentato dal miglioramento di un’applicazione business – dice Carla Conca, Sales Manager Visual Instruments di Epson ItaliaSono convinta che porterà spunti interessanti, oltre a offrire un’occasione di lavoro con una società innovativa come Var Group.”

 

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. #Sergente

Ecco #HackatonVarGroup, dal 13 maggio la sfida dell’innovazione digitale. Il premio e i dettagli

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *