DigiRevolution: VMware e il Modern Workspace | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

modern workspace

Digi(R)evolution: VMware mette le basi per il Modern Workspace

di Loris Frezzato

11 Giu 2018

La necessità di un’infrastruttura abilitante per realizzare le ambizioni di produttività continua, smart e ubiqua. Nuovi linguaggi che VMware traduce ai partner con la collaborazione dei suoi distributori Computer Gross, Esprinet e Systematika+

L’innovazione digitale delle aziende stimola nuovi modi di interpretare il workspace: mobilità, abbattimento delle pareti d’ufficio, produttività continua, svincolata dal singolo device e dal luogo fisico, sono ormai nella cultura di gran parte delle aziende, anche se spesso non coincide con un’adeguatezza delle infrastrutture che tutto ciò dovrebbero consentire. È la Modern Infrastructure, infatti, che abilita il Modern Workspace, come è emerso nel corso di un roadshow organizzato da VMware in collaborazione con i propri distributori Computer Gross, Systematika e V-Valley, che ha toccato diverse città italiane, proprio per stimolare nuove forme di approccio ai clienti e illustrare le tante opportunità di business e di supporto che il vendor mette a disposizione del canale dei partner.

Roberto Degiovanni, Distribution Manager di VMware, illustra i programmi per i partner all’evento Digital(R)evolution

Il gap tra tecnologie e innovazione aziendale

«Il Digital Vortex è in azione ormai e sta aumentando la sua velocità – commenta Marco Mazzucco, senior advisor degli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano – molte sono le aziende che ci sono ben dentro e che ne sfruttano le potenzialità, mentre altre rischiano di trovarcisi, comunque, coinvolte, senza però esserne preparate. L’evoluzione tecnologica sta evolvendo a velocità che sono maggiori di quelle con cui le aziende stanno innovando, portando alla creazione di una vera e propria Digital Transformation Gap. Mentre l’aspetto fondamentale è ormai sempre di più l’agilità, ovvero la velocità con cui si interpretano i cambiamenti. Ovviamente sfruttando appieno le potenzialità delle tecnologie». Ciò si traduce in un nuovo modo di intendere le persone e la loro produttività, un modern workspace che punta alla valorizzazione delle competenze, a nuove connessioni dirette tra i vari livelli in azienda e all’automatizzazione delle attività standard. Che poi è la tendenza in ambito consumer che tutti sperimentiamo, ma che ovviamente in tema business deve contemplare infrastrutture sicure e performanti.

Marco Mazzucco, senior advisor Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano

Le tecnologie che rendono possibile un Modern Workspace

E proprio su questo fronte VMware presenta il suo modello di tecnologie abilitanti la Digital Transformation e il Modern Workspace, puntando su temi quali il Cloud Management, a cui risponde con VMware vRealize Suite; l’Hyperconvergent Infrastructure, affrontato con VMware vSan e Network Virtualization e Security, per il quale il vendor mette in campo VMware NSX. Un sistema, insomma, che metta in grado di operare indipendentemente dal tipo di device, dall’applicazione e che lo possa fare su qualsiasi piattaforma cloud, nell’ottica del crescente ingaggio del multicloud, nella concreta interpretazione dell’Hybrid Cloud.

Tecnologie che hanno, tra i loro fini ultimi, l’abilitazione di un nuovo modo di intendere il workspace digitale, sfruttando i vantaggi della mobility concessi da infrastrutture abilitanti. VMware, infatti, si pone come attore principale per la semplificazione dell’accesso e la gestione delle app e per la gestione unificata dei device, coniugando la semplicità tipica dell’ambito consumer con le esigenze di sicurezza e performance richieste in sede B2B. Un equilibrio che VMware trova in Workspace ONE, garantendo una user experience di tipo consumer, semplice e intuitiva, in un ambiente altamente sicuro. Workspace ONE, infatti, è in grado di garantire la gestione unificata degli endpoint, l’accesso sicuro e controllato alle app di tipo aziendale e la virtualizzazione delle app stesse.

Strumenti a supporto del canale

Soluzioni, sia quelle infrastrutturali sia quelle specifiche per il digital workspace, per le quali VMware ingaggia il proprio canale di partner, gestiti dai propri tre distributori: Computer Gross, Esprinet (V-Valley) e Systematika. Diversi i programmi a supporto del trade per ottimizzare le opportunità nella proposizione di tali soluzioni, dall’Advantage+, che garantisce sconti sui prodotti che vanno dal 10 al 30% (per vendite di vRealize, NSX, vSan, NSX, vCloud e soluzioni della Foundation). VMware Solution Rewards è un ulteriore programma che premia con un ulteriore 5% di rebound le competenze in vari ambiti, dalla Business Continuity, all’Hybrid Cloud, alla Desktop o Server Virtualization e altre ancora. A questi si aggiunge poi il VMware Sales Reward, che premia i venditori, le persone, con un sistema di accumulo punti, che dà accesso a premi, da device tecnologici a gioielli e borse.

  • arrow_upward
  • arrow_downward
  • share
    18 Share
Loris Frezzato

Prendetemi così: dopo decenni dedicati al trade, ancora trovo il modo di entusiasmarmi per un settore che non smette di cambiare. Caporedattore #Digital4Trade

Digi(R)evolution: VMware mette le basi per il Modern Workspace

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *