Computer Gross chiude il 2015 con due nuovi cash and carry | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Computer Gross chiude il 2015 con due nuovi cash and carry

di Gianluigi Torchiani

01 Dic 2015

Saranno inaugurati nei prossimi giorni i punti di vendita di Roma e Bari, che arrivano dopo i cinque inaugurati nel resto dell’anno. Per il distributore il bilancio è estremamente positivo

Continua l’espansione territoriale di Computer Gross: dopo l’apertura dei cash and carry di Firenze, Milano, Napoli, Verona, Pescara, nei prossimi giorni è in programma l’espansione dei punti vendita di Roma e Bari. Più precisamente il cash and carry romano, situato in via Cerzeto 2, angolo via Toscolana, sarà inaugurato domani, 3 dicembre, mentre quello pugliese (Strada provinciale 231, km 1+300, Modugno) aprirà esattamente una settimana dopo, il 10 dicembre. Dal momento che si tratterà delle ultime aperture del 2015, abbiamo fatto il punto con Gianluca Guasti, marketing manager di Computer Gross, sull’andamento di questo primo anno di esperienza cash and carry.

«Abbiamo iniziato questo percorso a gennaio, adesso con l’apertura di questi ulteriori due punti arriviamo a un totale di sette cash and carry. Si tratta di un numero che va al di là delle nostre aspettative iniziali. Nel nostro piano industriale, infatti , l’obiettivo era di arrivare a quota 12 in due anni. I buoni risultati dei primi cash and carry e gli ottimi feedback ricevuti ci hanno spinti a procedere più speditamente».

Anche uno degli obiettivi della strategia Cash and carry di Computer Gross, quello cioè di essere vicini al territorio e al canale di rivenditori che segue il mondo Pmi, sembra essere stato centrato. Tanto che il 2015 si dovrebbe chiudere con circa 2.500-3.000 nuovi rivenditori per il distributore toscano, che prima dell’avventura cash and carry era invece abituato a lavorare soprattutto con la fascia medio alta del mercato. Proprio perché il target di riferimento dei partner che frequentano i punti vendita è il vasto mercato delle piccole e medie imprese, non stupisce che le merci più vendute nei negozi siano tipiche di questo mondo: pc e accessori per assemblaggio, prodotti printing e licenze software.

Gianluca Guasti, Direttore Marketing Computer Gross
In ogni caso Computer Gross, abituata a lavorare in ottica di valore più che di volume, ha cercato di mettere a disposizione dei rivenditori una vasta tipologia di prodotti, dunque proponendo non solo quelli a volume, ma ad esempio anche soluzioni di backup e cloud. Si è anche cercando di movimentare il canale, portando nei negozi le più recenti categorie merceologiche entrate recentemente a far parte del listino di Computer Gross. Ogni cash and carry ha poi potuto contare sui servizi messi a disposizione da una nuova business unity del distributore toscano.

A tutto questo si è affiancata un’intensa attività di formazione. Ogni punto vendita è infatti dotato di aule che permettono di organizzare corsi e iniziative di diverso genere. Tra queste la Computer Gross Academy, lanciata a settembre, che prevede un evento settimanale per ogni cash and carry organizzato insieme ai principali vendor. Insomma, con l’introduzione dei punti di vendita sul territorio nazionale si è cercato comunque di non snaturare la storia di Computer Gross.

Tanto che anche alle risorse umane inserite nei nuovi negozi, solitamente professionisti con esperienza nelle vendite a volume, si è sempre cercato di affiancare personale già presente in azienda, capace di trasmettere i valori del distributore toscano. Per il 2016 l’obiettivo è di completare l’apertura dei dodici punti di vendita previsti, anche se Guasti non esclude a priori la possibilità di fare di più, visti i risultati estremamente positivi del 2015.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade