Commvault: il GDPR può far crescere il canale | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Compliance

Commvault fa crescere il canale con il GDPR

di Redazione

29 Mag 2018

Con l’entrata in vigore del GDPR, VAR e partner di canale potranno di incrementare le vendite e consolidare le relazioni con i clienti grazie alle soluzioni di Data Governance di Commvault

Sono molte le aziende che oggi si stanno trovando ad affrontare la sfida del GDPR. Tuttavia, il 60% dei professionisti dichiara di aver accesso a meno della metà dei dati della propria azienda, mentre solo il 18% delle aziende risulta in grado di gestire l’eliminazione dei dati da tutti gli archivi.

La complessità di questa sfida ha permesso a Commvault, azienda specializzata nella fornitura di soluzioni di data protection e information management, di aumentare in modo costante le attività del proprio sistema globale dopo l’introduzione di Commvault Data Platform come soluzione base per l’adeguamento al GDPR. Grazie alla piattaforma, i clienti Commvault possono avere più dettagli sui dati, eDiscovery e altre funzionalità a tema digital transformation.

«Il GDPR rappresenta per i partner una grande opportunità di condurre i clienti nel loro percorso di compliance, a supporto di iniziative fondamentali di data management – spiega Carla Arend, Senior Program Director, European Software and Infrastructure Research di IDC – Scegliere un vendor con approfondite competenze tecniche oltre a una chiara visione di come la propria tecnologia si applichi in modo appropriato in tema di GDPR è importante per i partner, perché possano creare e far crescere le loro competenze specifiche. Per i partner, l’opportunità del GDPR varia tra il supporto ai clienti perché raggiungano la compliance fino all’identificazione di nove opportunità di business sulla base di questa stessa compliance».

 

La prima componente che intende rispondere a diversi casi di utilizzo di governance è Commvault Sensitive Data Governance (SDG), la nuova applicazione che semplifica le pratiche di assessment e amministrazione dei rischi nella gestione di dati sensibili, e consente di rilevare dati personali e sensibili in archivi non strutturati, rilevare i rischi in carico di sovraccarico dei dati, l’eliminazione dei dati non necessari direttamente dalla fonte, attuare processi di revisione e approvazione come supporto delle unità IT e di business sulle decisioni congiunte e avere una risoluzione automatizzata dei processi su richiesta degli interessati. Inoltre, SDG è fruibile in modalità stand-alone, ovvero non vi è la necessità di adoperare altre soluzioni Commvault.

Commvault GO 2018

Tutti questi temi saranno approfonditi in occasione della terza edizione del Commvault GO a Nashville, Tennessee, dal 9 all’11 ottobre 2018. Sarà l’occasione per condividere idee e opinioni su come proteggere e gestire al meglio i dati in modo da ottenere vantaggi competitivi in un mercato in continuo cambiamento. Ci saranno momenti di business e di intrattenimento, con esperti e influencer del settore.

QUI il sito dell’evento >