Cambio al vertice di Hitachi Systems CBT - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Nomine

Cambio al vertice di Hitachi Systems CBT



Kazuyuki Yamamoto ha assunto il ruolo di President & CEO del system integrator, sostituendo così Flavio Radice

Redazione #Digital4Trade

21 Lug 2017


Kazuyuki Yamamoto, President & CEO di Hitachi Systems CBT

Cambio al vertice di Hitachi Systems CBT, il system integrator nato circa due anni dall’acquisizione del gruppo CBT da parte di Hitachi. È stata infatti ufficializzata la nomina di Kazuyuki Yamamoto nel ruolo di President & CEO di Hitachi Systems CBT. Yamamoto, nel Gruppo Hitachi dal 1979, vanta una profonda esperienza e conoscenza dell’azienda avendo ricoperto nel corso degli anni differenti ruoli manageriali. È stato infatti impegnato per 35 anni in Hitachi High-Technologies Corporation (11 dei quali dedicati allo sviluppo del mercato tedesco in Hitachi High-Technologies Europe GmbH), successivamente in Hitachi Systems e nel 2015 è stato nominato Chief Executive of CBT Group & Managing Director of Hitachi Systems CBT. Yamamoto avrà il compito di rafforzare le relazioni con la casa madre e accelerare i processi di innovazione. In particolare, si occuperà di fare da ponte tra Hitachi Systems e Hitachi Systems CBT per portare rapidamente le soluzioni e le tecnologie innovative sviluppate in Giappone nel nostro paese, a supporto delle aziende italiane.

 

Kazuyuki Yamamoto, President & CEO di Hitachi Systems CBT

 

«Negli ultimi 2 anni, la guida dell’azienda era assegnata a Flavio Radice, che come President & CEO ha fatto un ottimo lavoro nell’adeguare l’azienda agli standard del Gruppo Hitachi, oltre a ottenere importanti risultati, primo passo dell’espansione europea. Ciò ha permesso alla società di consolidare la sua presenza all’interno del mercato della Pubblica Amministrazione del centro Italia e di estendere la quota di mercato tra le aziende private del nord. Lo ringrazio per il suo operato e gli auguro un grande successo in futuro», ha dichiarato Yamamoto.