Brain Force entra a far parte del Riverbed Performance Partner Program | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Brain Force entra a far parte del Riverbed Performance Partner Program

di Gianluigi Torchiani

16 Dic 2014

La società ha stretto una partnership con Riverbed che le consentirà di allargare la propria offerta nell’ambito delle soluzioni di application performance infrastructure

Stefania Donnabella, managing director di Brain Force Italia
Brain Force ha arricchito la propria offerta nell’ambito delle soluzioni di application performance infrastructure attraverso la partnership siglata con Riverbed Technology, entrando inoltre a far parte del Riverbed Performance Partner Program in Italia. Il Riverbed Performance Partner Program garantisce il ritorno degli investimenti compiuti dai partner, la crescita del business e aumenta le opportunità commerciali; il programma consente a Brain Force di allargare le attività su nuovi mercati e di sostenere in maniera più attenta i propri clienti. La partnership con Riverbed è ritenuta da Brain Force un punto fondamentale nella propria strategia di crescita sul mercato italiano ed è per questo che la società ha ottenuto le certificazioni necessarie per poter proporre le soluzioni Riverbed negli ambiti dello storage delivery, performance management e Wan optimization.

«Brain Force, insieme ai propri specialisti di networking, desidera andare a fondo nell’individuare l’origine dei problemi relativi alle performance delle applicazioni – ha sottolineato Stefania Donnabella, managing director della società in Italia -. Vogliamo essere in grado di intervenire sul corretto livello dell’architettura IT per eliminare ogni eventuale collo di bottiglia. Garantire le performance applicative significa fornire ai nostri clienti le migliori condizioni per i loro processi di business e Riverbed ci supporta pienamente nel raggiungere questo importante obiettivo ».

«I picchi prestazionali per la hybrid enterprise, dove applicazioni, dati e persone sono ovunque, richiedono un approccio nuovo, olistico e globale verso l’IT. Riverbed e i propri partner sono impegnati nel fornire alle aziende di tutto il mondo una piattaforma estendibile per il location-independent computing, garantendo la flessibilità per ospitare applicazioni e dati negli spazi più adeguati, assicurando una postazione di lavoro altamente performante in qualsiasi luogo – ha aggiunto Nino D’Auria, vice president channel Emea di Riverbed -. Attraverso il nostro programma dedicato, i partner possono beneficiare di una posizione favorevole per un incremento del fatturato e i nostri clienti possono trarre vantaggio dall’operare con i partner Riverbed più qualificati del settore per il supporto della propria infrastruttura IT ».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade