Apple deposita un brevetto sul riconoscimento facciale | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Innovazione

Apple deposita un brevetto sul riconoscimento facciale

di Gianluigi Torchiani

17 Ago 2015

L’obiettivo è facilitare la condivisione delle immagini tra gruppi di persone

Apple continua a sperimentare nel campo del riconoscimento facciale: è notizia degli scorsi giorni che la società di Cupertino ha ottenuto un nuovo brevetto in materia. In poche parole, grazie a una serie di algoritmi molto complessi (anch’essi brevettati) i device di casa Apple dovrebbero essere in grado di stabilire l’identità di un volto a partire da una semplice fotografia. L’obiettivo è quello di semplificare il processo di condivisione delle foto in determinati gruppi di persone, grazie all’integrazione con le informazioni già memorizzate nell’app contatti. Dunque gli utenti degli smartphone o tablet Apple potrebbero essere in grado di spedire le immagini ai propri amici in maniera rapida, evitando molti passaggi.

Da notare che Apple si era già cimentata con il riconoscimento facciale con alcuni precedenti brevetti, in particolare per ragioni di sicurezza. Anche altri competitor del settore, come Facebook e Google, hanno lavorato su soluzioni similari, attirandosi anche qualche critica sul fronte della privacy. È comunque ancora difficile capire se effettivamente Apple implementerà realmente questo brevetto su qualche suo dispositivo. Ogni anno la casa di Cupertino deposita infatti numerose patenti a scopo cautelativo, ma di queste soltanto poche sono poi effettivamente sfruttate a fini commerciali.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade