Le regole del GDPR secondo Check Point | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

#Ready4GDPR

Speciale GDPR, la voce di Check Point

di Redazione #Digital4Trade

19 Lug 2017

In occasione dell’evento #Ready4GDPR organizzato da Arrow ECS, Marco Fanuli, Security Engineer di Check Point, spiega come il fattore umano sia un elemento abilitativo dell’intera normativa. Il ruolo di Check Point è portare le migliori soluzioni possibili per rispondere al GDPR

A meno di un anno dalla definitiva entrata in vigore del GDPR, quali sono i consigli che possono essere realmente utili per le aziende? In occasione dell’evento #Ready4GDPR organizzato da Arrow ECS, Marco Fanuli, Security Engineer di Check Point, ha provato a fare chiarezza: “Innanzitutto c’è da considerare il fattore umano. Dobbiamo considerare che per essere pronti al GDPR dobbiamo considerarlo non come un ostacolo all’operatività del business, quanto piuttosto un elemento abilitativo che consente ai cittadini europei di essere sicuri che il proprio dato venga trattato in una determinata maniera. Una volta acquisita questa consapevolezza è possibile implementare questi strumenti di controllo che ci rendono compliant con la normativa stessa, quindi capire chi fa cosa, che tipo di dati ci transitano ed, eventualmente, implementare tutti quei controlli di sicurezza necessari”.

 

Su quest’ultimo punto interviene Check Point, che è un’azienda al 100% concentrata sulla sicurezza informatica. Il ruolo del vendor è quindi quello di andare a evangelizzare i clienti su quelle che sono le migliori tecnologie sul mercato,  in modo che possano essere pronti a recepire le linee guida del GDPR.  Con soluzioni che possono andare dalla prevenzione degli attacchi anche non noti tramite le nostre soluzioni di sandblast, fino all’encryption dei dati stessi. “Cerchiamo insomma di spiegare ai soggetti colpiti dalla regolamentazione quello che devono implementare per essere sicuri di dormire sonni tranquilli anche in presenza di un attacco tecnologico”, conclude Fanuli.

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade

Speciale GDPR, la voce di Check Point

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *