Infor scommette sull'iperconvergenza con HPE | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

VIDEO

Infor e HPE, la ricetta giusta per l’iperconvergenza

di Gianluigi Torchiani

03 Ott 2017

Le soluzioni iperconvergenti si stanno rapidamente imponendo sul mercato IT grazie alla loro efficienza e velocità. Uno dei vendor più attivi è HPE, grazie al supporto concreto del Gruppo Infor

Il mondo dell’Information Technology sta conoscendo in questi anni una grandissima trasformazione: un esempio è l’iperconvergenza, un mercato che sta crescendo a una velocità senza precedenti. Un sistema iperconvergente è una piattaforma server virtualizzata e preconfigurata, che combina risorse di elaborazione, storage, rete e software di gestione in una singola appliance. Assicurando vantaggi importanti per i clienti finali in termini di velocità ed efficienza, oltre che di costi. È infatti possibile implementare rapidamente le nuove applicazioni e servizi, poiché gli strumenti di configurazione sono già pronti. Un ulteriore vantaggio è dato dalla semplicità, che consente di gestire le operazioni di manutenzione e gestione quotidiane delle sedi remote.

La scommessa sull’iperconvergenza

Come racconta Massimiliano Belletti, Responsabile Pre-Sales Demo-Center HPE del Gruppo Infor: «Le aziende, quando si trovano di fronte a una scelta infrastrutturale, hanno diverse opzioni. Quella più tradizionale prevede la scelta dei singoli componenti dell’infrastruttura stessa, che comporta però l’integrazione di soluzioni proposte da vendor diversi con tecnologie differenti. Questo porta chiaramente a processi decisionali e di integrazione sempre più complessi. In risposta a un’esigenza di semplicità, l’iperconvergenza propone un sistema preconfigurato da parte di un unico vendor, dove potenza di calcolo, storage e network sono già bilanciati sul workload del cliente. Quindi l’inserimento, la gestione e la scalabilità del sistema risultano sicuramente più snelli e più semplici».

Una stretta alleanza con HPE

Uno dei vendor che più si sta dimostrando capace di muoversi in questo senso è senza dubbio Hewlett Packard Enterprise, la società dedicata al mondo enterprise nata dalla divisione di HP, che ha recentemente acquisito Simplivity, una delle giovani realtà più attive del mondo dell’iperconvergenza. Oltre all’elevata affidabilità, il punto di forza di HPE nel settore è la sua piattaforma di gestione OneView, composta da un’unica dashboard che riunisce tutti gli ambienti, assicurando così il deployment, la gestione e il management delle operations in una maniera più semplice. Ad affiancare sul campo il vendor in Italia c’è il Gruppo Infor, silver partner di HPE. Nata nel 1990, oggi Gruppo Infor è una realtà da oltre 120 collaboratori, composta da sei diverse aziende che forniscono soluzioni informatiche a tutto campo, nel segno dell’innovazione e della professionalità. Sul tema iperconvergenza Infor è in grado di fornire ai clienti finali un servizio di implementazione e management in partnership con le risorse IT aziendali, per la gestione del Data Center. Il servizio di Infor parte dall’identificazione delle esigenze del cliente attraverso le risorse tecniche commerciali di prevendita, che affiancano il cliente sul campo nella valutazione dei differenti scenari e nella valorizzazione dei progetti di implementazione e gestione.

Infor protagonista del nuovo HPE innovation Lab

Come evidenzia Fabrizio Montali, Presidente del Gruppo Infor, «Il gruppo Infor è un gruppo di consulenza IT e come tale non ci limitiamo a fornire le infrastrutture ma seguiamo in questo processo dall’inizio alla fine i nostri clienti. Dunque partiamo innanzitutto dall’analisi dei fabbisogni, andando a fare un disegno di quella che è l’infrastruttura occorrente per le necessità del cliente. Successivamente lo affianchiamo in un percorso che va dall’attivazione alla formazione degli amministratori IT, includendo naturalmente anche il post vendita. Forniamo dunque servizi capaci di assicurare la massima tranquillità ai manager IT. Offriamo anche un sistema di monitoraggio remoto e un servizio di Help Desk, arrivando persino a proporre servizi di disaster recovery».

A ulteriore conferma dell’efficacia di questo percorso c’è un importante riconoscimento in arrivo per Infor: il prossimo 20 ottobre sarà infatti inaugurato presso la sede della società un HPE innovation Lab, un vero e proprio hub dell’innovazione che permetterà alle aziende del territorio di toccare con mano le ultime novità tecnologiche di HPE in materia di Data center, iperconvergenza e IoT.

  • arrow_upward
  • arrow_downward
  • share
    37 Share
Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade