HPE: un canale certificato per affrontare l'Hybrid IT | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

#D4T2018

HPE: un canale certificato per affrontare l’Hybrid IT

di Redazione #Digital4Trade

09 Apr 2018

Nella strategia indiretta della multinazionale un ruolo chiave è delegato agli Innovation Lab, veri e propri centri per l’innovazione tecnologica diffusi sul territorio

In maniera forse meno appariscente rispetto ad altre compagnie del mondo IT, HPE sta giocando un ruolo chiave nella digital transformation. Tre, in particolare, sono i pillar strategici e tecnologici su cui si sta concentrando l’attenzione della multinazionale, a cominciare dalla semplificazione dell’approccio all’hybrid IT dei propri clienti. Attraverso le soluzioni HPE le aziende hanno infatti la possibilità di scegliere il proprio modello implementativo, ovvero il giusto mix tra l’infrastruttura tradizionale, il cloud e la virtualizzazione, in modo da soddisfare le diverse esigenze esistenti. La seconda area estremamente importante per HPE è quella dell’intelligent edge, ovvero soluzioni specifiche per la sicurezza, la mobilità e l’IoT. Il terzo elemento è relativo ai servizi: HPE cerca di accompagnare i propri clienti nell’implementazione di queste tecnologie, rendendone semplici l’adozione e offrendo la possibilità di utilizzarle a consumo.

Il canale interpreta le esigenze dei clienti

In questa partita complessa e ad ampio raggio, il trade gioca senza dubbio un ruolo cruciale: «Il canale rappresenta il collegamento tra le soluzioni che proponiamo sul mercato e le esigenze del cliente finale – evidenzia Enrico Gaetani, Channel marketing manager di HPE Italia – . In effetti i nostri partner sono quelli che sono in grado di rispondere alle esigenze del cliente attraverso le soluzioni HPE, andando a costruire effettivamente la risposta alla domanda delle aziende. Questo discorso vale per tutta la filiera: distributori, system integrator e reseller. Non a caso la maggioranza delle entrate di HPE viene generata attraverso il canale, a conferma del fatto che la nostra strategia è assolutamente orientata alle vendite indirette, soprattutto per quanto riguarda le esigenze delle piccole e medie imprese».

Al trade servono nuove competenze

Ovviamente agli operatori del trade, chiamati a confrontarsi con temi così complessi, è richiesto uno sforzo supplementare in termini di formazione: «Ai nostri partner offriamo la possibilità di seguire dei percorsi di certificazione che consentono di aumentare la conoscenza delle tecnologie più innovative e, soprattutto, aiutano nell’implementazione. Il cliente finale così ha la certezza di rivolgersi a dei partner HPE che hanno tutte le carte in regola per soddisfare le proprie esigenze di business». Vero e proprio fiore all’occhiello della strategia indiretta di HPE sono gli Innovation Lab, che costituiscono una rete di centri per l’innovazione tecnologica realizzati insieme ai propri partner, a disposizione delle aziende del territorio.

Innovation Lab: tecnologie a Km zero

«Si tratta di realtà fisiche, realizzate presso gli operatori di canale, a cui i clienti si possono rivolgere per trovare le loro soluzioni alle esigenze di business. Promuoviamo gli Innovation Lab attraverso lo slogan “Tecnologie a km zero”: alla base c’è infatti la volontà di far trovare questi centri su tutto il territorio nazionale, in prossimità delle imprese e dunque in grado di soddisfare ancora meglio le loro esigenze tecnologiche», conclude il manager di HPE.

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade