Pure Accelerate 2018: annunciato un nuovo programma di canale | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

STRATEGIE

Pure Accelerate 2018: nuovo programma di canale e nuovo responsabile Emea, Pure Storage continua a crescere

di Nicoletta Boldrini

23 Mag 2018

Sceglie il palco di San Francisco Pure Storage per raccogliere a sé i propri partner di canale e annunciare tutte le novità nel corso del Global Partner Forum

Pure Storage sceglie Pure Accelerate 2018, la sua convention annuale, per gli annunci di canale: un nuovo programma per i partner che rinnova benefit, incentivi, certificazioni, formazione e servizi di supporto, tutto in funzione della vision aziendale, supportare le aziende nel raggiungimento di un “Intelligent Data Advantage”. Annunciata anche la nomina di Matthieu Brignone quale Head of EMEA Channel and Alliances

 

Pure Accelerate 2018: il nuovo programma per il canale

Il nuovo programma di canale (che entrerà in vigore a partire dal prossimo 1° agosto) è un passo “doveroso” per l’azienda che sta crescendo a livello globale e sta estendendo l’ecosistema dei partner, sia tecnologici sia di business. Con il nuovo programma l’azienda punta a rivedere formazione, certificazioni incentivi e, in generale, le modalità di sostegno del proprio ecosistema.

Il modello di go-to-market dell’azienda è sempre stato indiretto, al 100%; questo nuovo programma, dicono i top executives durante Pure Accelerate 2018, ha un duplice obiettivo, rafforzare alcune partnership strategiche e rendere attraente e stimolante nuove e future alleanze.

Questi i pilastri del nuovo programma:

1) nuovi livelli del programma: il nuovo programma include due livelli ed è progettato per consentire ai partner di qualsiasi dimensione la possibilità di ottenere lo “status” di livello superiore. Il programma include un livello Preferred, che è l’entry-level per tutti i partner. Il livello superiore, chiamato Elite, è quello cui hanno accesso i partner che generano e portano a termine iniziative di successo (quindi con competenze di business e vendita ma anche con abilità in ambito tecnico, marketing e, in generale, di sviluppo di nuovi servizi). I partner sono valutati annualmente per verificare il reale livello di appartenenza;

2) maggiore “empowerment”: il programma di canale è stato migliorato anche dal punto di vista della gestione degli incentivi e dei benefit verso una standardizzazione generale, questo per consentire ai partner di muoversi in autonomia sui clienti; il supporto da parte della corporation è comunque garantito con diversi servizi e strumenti per la gestione dei preventivi e la valutazione delle proposte;

3) formazione: Pure Storage offrirà una maggiore specializzazione tecnica a tutti i partner, a completamento dei programmi di training già disponibili. A San Francisco ha debuttato anche il cosiddetto “Storage Foundation Exam” e l’esame per diventare architetto di FlashArray. il programma di formazione sarà aggiornato ed ampliato nel corso dell’anno.

Michael Sotnick, VP, Partners, Services and Business Development di Pure Storage

 

«Siamo sempre stati piuttosto selettivi nel definire il nostro ecosistema di partner – è il commento di Michael Sotnick, VP, Partners, Services and Business Development -; abbiamo capito che era il momento di evolvere cambiando il programma, in modo da poter proseguire la nostra crescita globale. L’investimento nell’ampliamento del programma di canale dev’essere letto come la volontà della nostra azienda di continuare a incentivare e aiutare i partner nell’identificare nuove opportunità di mercato, ancor di più ora che si stanno affacciando nuove occasioni grazie ad Intelligenza Artificiale e Machine Learning che spingono verso una trasformazione ulteriore degli ambienti IT delle aziende».

 

Nominato il nuovo responsabile dell’area EMEA

Il palcoscenico di San Francisco è occasione per presentare anche Matthieu Brignone che entra in azienda assumendo l’incarico di Head of EMEA Channel and Alliances. Brignone viene da un’esperienza in Commvault, prima della quale ha ricoperto il ruolo di EMEA Channel Sales Director and France Country Manager at HP ESP (Enterprise Security Products) e maturato esperienze in diverse realtà come Quest Software, Cisco, Trend Micro e Novell.

«È un momento molto emozionante per entrare in Pure Storage. Il percorso che il team ha costruito in EMEA anche negli ultimi 12 mesi è impressionante. La reputazione dell’azienda quale vendor innovativo, agile nelle relazioni, partner-centrico sono elementi che continuo a ritrovare negli incontri che faccio (erano caratteristiche che sentivo di Pure Storage anche nei precedenti ruoli che ho ricoperto): è evidente che la scelta di adottare l’all-flash e l’approccio Evergreen sono stati ben accolti dal mercato», sono le prime considerazioni di Brignone.

 

Spazio anche alle iniziative di marketing e comunicazione

Il Global Partner Forum di Pure Storage è importante occasione anche per gli annunci delle iniziative di marketing e comunicazione di cui, proprio i partner, potranno beneficiare già da quest’anno.

Campagne 2018 definite in base al target corretto di riferimento e alla verticalità di business, è questo su cui punta l’azienda perché «un data architect cerca e chiede informazioni differenti rispetto a un business professional» e chi opera nell’helthcare ha necessità differenti di chi lavora nel settore manifatturiero, sono alcuni degli esempi diretti riportati dai manager di Pure Storage.

I partner possono già oggi beneficiare di strumenti di marketing automation attraverso una piattaforma molto intuitiva e facile da utilizzare; l’obiettivo è far accedere tutti i partner a risorse e strumenti condivisi (webinar, white paper, studi e report di analisti, indagini di mercato, ecc.) affinché possano costruire la comunicazione verso i propri clienti oppure per iniziare a sfruttare a pieno gli strumenti di digital marketing.

Pure Accelerate 2018 è occasione anche per il rifacimento del logo che accompagna il partner program, il semi-pentagono aperto di colore arancio diventa una sorta di esagono intervallato da tre punti che uniscono Pure Storage ai partner, i partner ai clienti, i clienti a Pure Storage… in una sorta di cerchio in continuo movimento, proprio a simboleggiare non solo la necessaria cooperazione tra tutti gli attori ma anche il ricorrente allineamento che consentirà di valutare il livello di ogni singolo partner coinvolto.

 

 

Nicoletta Boldrini

Giornalista del mondo Tech | Sono una “multipotentialite” innamorata di #Innovation #Tech #AI | Il mio motto: sempre in marcia a caccia di innovazione | Direttore di AI4Business e condirettore…

Pure Accelerate 2018: nuovo programma di canale e nuovo responsabile Emea, Pure Storage continua a crescere

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *