Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Computer Gross, una nuova “casa” a Milano. Castellacci, «Dedicata alle persone e alle relazioni»

di Marco Maria Lorusso

05 Apr 2017

Una sede nuova, colorata, ricca di spazio, design, soluzioni green e, soprattutto di persone, il valore più grande su cui, da sempre investe il colosso italiano della distribuzione. Il reportage Video/fotografico esclusivo con il taglio del nastro e le dichiarazioni, esclusive, di Paolo Castellacci

«Siamo contenti più che altro per le nostre persone e per le relazioni che intendiamo sviluppare. Oggi hardware, software, tecnici, commerciali… tutti devono stare sullo stesso piano, le decisioni devono essere prese in maniera integrata, insieme…».
Le parole, la visione e soprattutto il tono inconfondibile sono quelli di Paolo Castellacci, numero uno di Computer Gross, raggiunto, in esclusiva da Digital4Trade, nel pieno dei festeggiamenti per l’inaugurazione della nuovissima sede di Milano, in via Rizzoli 4, nel cuore dell’innovativo Polo che già ospita Gruppi di grandissimo rilievo come RCS.
Le parole e il tono inconfondibili sono quelli di un manager e di una società che, più che all’estetica (comunque sorprendente e di grandissimo impatto) e al design, pensano al Gruppo, alla capacità di sviluppare relazioni, all’esperienza e al modo di lavorare delle proprie persone. Non a caso, in mezzo ad amici, clienti, partner e nel mezzo di spazi davvero innovativi ricchi di installazioni green, il numero uno del distributore italiano ha immediatamente posto l’accento sul valore più grande di questa attesissima inaugurazione. «Beh – ha spiegato Castellacci – la sede precedente qui a Milano non era male ma prima le persone andavano a mangiare per conto loro, separatamente, come separate erano le anime della nostra azienda: hardware da una parte, software in un’altra ala, tecnici, commerciali… Oggi la digital transformation però richiede soprattutto compattezza, confronto costante e, alla fine, unità di intenti, idee, visioni, esecuzione. Per questo i nuovi spazi di via Rizzoli ci caricano di orgoglio e di energia».

 

Orgoglio made in Italy

In questo video/foto reportage esclusivo è possibile quindi entrare nei nuovi spazi di Computer Gross a Milano (salutata con grandissima emozione e felicità anche la vicinanza con la sede della Gazzetta dello Sport, in onore della fortunatissima e storica partnership di Computer Gross con l’Empoli Calcio). Una sede in cui, non a caso, oltre agli elementi ergonomici e green, dominano i colori del tricolore italiano a ribadire l’orgoglio di rappresentare “in carne e ossa” una clamorosa eccellenza made in Italy in un mercato, l’ICT, in cui storicamente sono le grandi multinazionali americane e orientali a interpretare un ruolo da protagonisti.

 

Un’ottima partenza

Il taglio del nastro della nuova sede di Milano, come normale, è stato, per Digital4Trade anche un momento importante per chiedere a Paolo Castellacci una prima valutazione del 2017 e delle tendenze in atto in un mondo, il canale, interessato da evoluzioni dirompenti negli ultimi mesi, su tutti l’operazione clamorosa che ha portato proprio Computer Gross ad incrociare la strada di un altro gioiello del valore come Attiva. «L’anno sta andando bene – ha raccontato Castellacci, con un sorriso soddisfatto – simo cresciuti come quantità di rapporti, vediamo ordini più piccoli che ci permettono di lavorare con tanti partner. Oggi abbiamo già superato il numero di clienti contattati in tutto il 2016. Un trend per noi decisivo e che ci rende molto fiduciosi».

  • arrow_upward
  • arrow_downward
  • share
    158 Share
Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente