Cloud: arriva il sorpasso sulle infrastrutture IT tradizionali - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Ricerche

Cloud: arriva il sorpasso sulle infrastrutture IT tradizionali

di Redazione

11 Gen 2019

Secondo IDC il sorpasso, seppure provvisorio, è avvenuto nel terzo trimestre del 2018, grazie soprattutto alla corsa del cloud pubblico. Tra i vendor primeggia Dell

Anche se solo per un trimestre, la spesa per il cloud ha sorpassato quella per le infrastrutture IT tradizionali.  Lo evidenzia una ricerca appena rilasciata da IDC, secondo cui i ricavi delle vendite di prodotti IT (server, storage aziendale e switch Ethernet) destinati agli ambienti cloud, inclusi cloud pubblici e privati, sono cresciuti del 47,2% anno su anno nel terzo trimestre del 2018, raggiungendo quota 16,8 miliardi di dollari. Un dato che fa sì che, per la prima volta nella storia, i ricavi trimestrali dei vendor legati alle infrastruttura per ambienti cloud abbiano superato quelle degli ambienti IT tradizionali, rappresentando il 50,9% dei ricavi totali, in netta crescita rispetto al 43,6% di un anno fa. Tuttavia, per l’intero anno 2018, la spesa per l’infrastruttura IT cloud resterà comunque al di sotto della quota del 50%, attestandosi al 47,4%, per complessivi 65,2 miliardi (+37,2%).

Il punto è che, nonostante i tassi di sviluppo eccezionali, il mondo della nuvola deve fare i conti con una vivacità forse inattesa del mondo ICT  tradizionale, capace di crescere ancora del +14,8% nel terzo trimestre e del +12,3% nell’intero 2018. Un passo in avanti che è determinato dalla persistenza di un ciclo di aggiornamento tecnologico del mondo aziendale, destinato però a concludersi entro il 2019. Ecco perchè il sorpasso definitivo del cloud è dietro l’angolo: già nel 2022 la spesa per l’infrastruttura IT tradizionale non cloud dovrebbe rappresentare solo il 42,4% di quella complessiva. A guidare la corsa del cloud, sono soprattutto le infrastrutture del mondo public, che servono ad alimentare i grandi data center Hyperscale: questa spesa ha raggiunto i 12,1 miliardi nel terzo trimestre  2018, con un aumento del 56,1% anno su anno, mentre la spesa per infrastrutture private cloud è cresciuta della metà di questo tasso, il 28,3%, raggiungendo i 4,7 miliardi.

 

Tra i vendor più attivi nel cloud, IDC segnala il consolidamento del primato di Dell, che da sola controlla il 14,2% del mercato nel terzo trimestre, davanti a nomi come HPE (9,8%), Cisco (6,4%), Inspur (6,3%) e Lenovo(4,8%). Per il 2019 l’aspettativa è quella di un certo rallentamento della corsa al cloud per fattori strutturali, che comunque non freneranno il progressivo passaggio verso la nuvola della spesa mondiale in infrastrutture IT.

 

 

Cloud: arriva il sorpasso sulle infrastrutture IT tradizionali

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *