Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Operazioni

Vicina la cessione della divisione Pc di Fujitsu a Lenovo

di Redazione

09 Giu 2017

Il presidente di Fujitsu, Tatsuya Tanaka, ha parlato di accordo vicino. Per Lenovo si tratta di una mossa utile per controllare il mercato giapponese

Per la cessione della divisione Pc di Fujitsu a Lenovo sembra essere arrivata la volta buona. Dell’affare, in realtà, si parla ormai da tantissimi mesi, tanto che già lo scorso novembre l’acquisizione sembrava in via di definizione. Poi però le ammissioni delle due aziende non si erano effettivamente concretizzate in passaggi formali. Questa volta però tutto lascia pensare che la trattativa possa concludersi positivamente: il presidente di Fujitsu, Tatsuya Tanaka ha infatti ammesso come i colloqui con la controparte siano nelle “fasi finali”, tanto che potrebbero esserci “presto” delle novità. Quel che è certo è che ormai da tempo Fujitsu sta ragionando sulla sua divisione PC, le cui vendite sono piuttosto declinanti: il vendor ha commercializzato 5,2 milioni di PC in tutto il mondo nel 2014, 3,74 milioni nel 2015 e 1,84 milioni nella prima metà di quest’anno.

Insomma, i tentativi di rilancio di questo settore di business non sono andati a buon fine, anzi. Nonostante tutto Fujitsu resta un attore importante nel mercato giapponese, dunque è potenzialmente appetibile per Lenovo, che deve buona parte del suo business ancora proprio alla vendita dei PC. Lenovo che, tra l’altro, nel primo trimestre del 2017 ha perso la leadership in favore di HP, controllando il 12,3% del mercato mondiale, contro il 13,1% del concorrente americano. Mettere le mani sulla divisione PC di Fujitsu potrebbe consentire alla multinazionale cinese di riprendere lo scettro, controllando circa il 50% del mercato nipponico e creando notevoli economie di scala.