Showcase 2017, stessa formula per una Ingram Micro che cambia - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Showcase 2017

Showcase 2017, stessa formula per una Ingram Micro che cambia

di Gianluigi Torchiani

17 Nov 2017

Il tradizionale appuntamento dedicato a vendor e partner si è rivelato un successo per Ingram Micro. Che punta su un 2018 all’insegna del valore

Ingram Micro chiama e il canale risponde: una schiera nutrita di vendor, partner e system integrator si è ritrovata ieri a Milano per Showcase 2017, un evento che è ormai uno dei più importanti riferimenti per gli operatori del canale italiano. Come ha raccontato a Digital4Trade Annalisa Acquaviva, Vendor Management Director di Ingram Micro Italia, «Showcase 2017 ha voluto dare un senso di continuità rispetto alle precedenti edizioni, dunque la formula non è stata sostanzialmente modificata. Il fil rouge della manifestazione è stata la global experience, ovvero far capire a partner e clienti che siamo un distributore globale, il primo al mondo. Inoltre tutta la giornata è stata dedicata al business e alla relazione con i clienti, dunque non ci sono state sessioni plenarie. Abbiamo tenuto fermi alcuni punti fissi che poi rappresenteranno le nostre principali aree di investimento per il 2018: cloud, digital signage e mobility».

 

Un 2017 di trasformazione

Un evento che è stato anche l’occasione per tracciare un bilancio sull’andamento della stessa Ingram Micro in questo anno che ormai sta volgendo al termine: «Il 2017 per Ingram Micro si sta chiudendo con una crescita in termini di fatturato, anche nel nostro marketplace cloud. La cosa più importante è, però, la trasformazione che vogliamo e dobbiamo portare sul mercato. Alla nostra consolidata reputazione di distributore con elevata capacità logistica, infatti, vogliamo aggiungere ulteriore valore in ambito servizi, compresi quelli in ambito finanziario. Non è una trasformazione facile, perché comporta investimenti e un cambio di mentalità delle persone dell’organizzazione. Ingram Micro vuole insomma diventare un player importante nei confronti del canale, per aiutare i partner a cavalcare la trasformazione digitale. Il 2018 sarà l’anno della nostra vera trasformazione, per ora abbiamo semplicemente messo le basi».

Il marketplace cloud

Tra le basi messe su da Ingram Micro in questi anni c’è il suo cloud MarketPlacecostruito su una vera e propria piattaforma proprietaria che rende possibile ai partner acquistare e fornire ai clienti finali in maniera semplice tutta una serie di servizi cloud sviluppati dai vendor, da Microsoft a Google sino a Dropbox. Basta un semplice login per effettuare l’acquisto e gestire la fatturazione, grazie anche all’integrazione automatica con qualsiasi CRM. Il marketplace si è già rivelato in questi anni un successo, portando in dote a Ingram Micro nuovi partner e clienti e nel 2018 dovrebbe arricchirsi di nuovi servizi.

La relazione con i vendor

Per quanto riguarda invece la relazione con i vendor, Digital4Trade ha intercettato a Showcase 2017 Massimo Arioli, head b2b sales di Toshiba: «Ingram è uno dei nostri distributori storici, ed è probabilmente l’unico distributore che è riuscito a mantenere una relazione con la propria base clienti, anche grazie ad eventi. Questo permette a un vendor come noi di avere contatto fisico con il canale, che specie in ambito SMB è parecchio difficile intercettare. Inoltre, essere qui ci dà anche la possibilità di intercettare nuovi prospect, non soltanto legati al classico mondo dell’infrastruttura IT». Sulla stessa linea anche Gianni Garita, Country manager Italia di AVM: «Siamo molto contenti di partecipare a questa sessione, è la terza a cui partecipiamo. Ingram Micro è un nostro forte partner, con una forte concentrazione sul canale b2b, un’area che per noi è sempre più importante. Insieme con Ingram Micro siamo in grado di affrontare le diverse problematiche esistenti e trasferire il knowledge adatto al canale».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Showcase 2017, stessa formula per una Ingram Micro che cambia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *