Panda Security Summit 2019, l'evento dedicato alla sicurezza - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

eventi

Panda Security Summit 2019, l’evento dedicato alla sicurezza



Panda Security annuncia la seconda edizione del Panda Security Summit 2019 prevista per il 23 maggio presso il Teatro Coliseum di Madrid, in cui si parlerà di attacchi informatici e di come difendersi in maniera tempestiva per evitare danni esosi

di Redazione

24 Apr 2019


panda security

Il 23 maggio si terrà il Panda Security Summit presso il Teatro Coliseum di Madrid. L’evento è rivolto a tutti i professionisti IT e ha già registrato più di 1.000 adesioni da parte di CIO, CISO, CEO e Responsabili della sicurezza IT di importanti aziende e istituzioni europee.

Al mattino, l’apertura dell’evento è stata affidata a Josè Sancho, Presidente di Panda Security, Juan Santamarìa, CEO e Marìa Campos, VP Sales Key Accounts, Telcos & MSSPs con una presentazione ufficiale a cui seguiranno 5 conferenze in cui saranno esposte le ultime tendenze in termini di attacchi informatici, strategie di cybersecurity e specifiche esigenze delle istituzioni pubbliche e private. Un approfondimento speciale, inoltre, è stato pensato per il Threat Hunting e per le principali tecniche di applicazione nelle strutture IT aziendali da Pedro Urìa, Direttore del laboratorio di analisi e investigazione Panda Labs.

Pedro Urìa – Direttore del laboratorio di analisi e investigazione Panda Labs

Nel pomeriggio, sono previsti 7 workshop in cui i partecipanti potranno testare dal vivo una simulazione delle diverse fasi che compongono un attacco informatico, seguiti dagli specialisti di Panda Security che sottolineeranno l’importanza della figura del Threat Hunter come risposta di soluzione e difesa alla cybersecurity, in quanto riesce a rilevare la minaccia in tempi brevi consentendo di abbassare notevolmente l’importo da utilizzare per riparare il danno (circa il 62% delle aziende dichiara di essere stata vittima di attacchi malwareless sofisticati, subendo un danno stimato in media in 3,8 milioni di dollari).