#HPGPC, «Dividersi per guidare il mercato, divisi ma uniti dal canale», la svolta di HP – VIDEO | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

#HPGPC, «Dividersi per guidare il mercato, divisi ma uniti dal canale», la svolta di HP – VIDEO

di Marco Maria Lorusso

17 Mar 2015

E’ in pieno svolgimento l’attesissimo evento mondiale dei partner della multinazionale americana. La prima giornata di lavori non ha tradito le aspettative riportando al centro dell’attenzione di tutti l’innovazione strategica ma anche e soprattutto di prodotto. Presente qui in Nevada ICT4Trade ha chiesto ai protagonisti stessi di questa giornata, partner in testa, di raccontare come e cosa sta cambiando in una delle più grandi protagonsite del mondo digitale

 

 

Dividersi per capire meglio il mercato, dividersi per essere più flessibili e reattivi, dividersi per migliorare la focalizzazione e avere le mani libere su strategie e soluzioni ad hoc, dividersi e accelerare insieme verso la crescita ma, soprattutto verso il canale.

L’attesa era spasmodica e non poteva essere diversamente.

Qui, in mezzo al solito disordine organizzato di Las Vegas è andata oggi in scena la prima giornata di lavori della Global Partner Conference di HP.

Un evento di portata mondiale, atteso da reseller e distributori a ogni latitudine per capire, dopo il clamoroso annuncio dello scorso autunno, come la separazione in due società si tradurrà proprio sul canale, sulle regole di ingaggio e sulle soliuzioni da portare sul mercato.

Gli annunci, i toni e anche la concretezza delle soluzioni presentate hanno offerto la risposta che più tranquillizza il mondo delle terze parti. HP c’è e l’evoluzione che porterà alla nascita di HP INC e HP Enterprise  è, come ha detto la stessa Meg Whitman, davanti a oltre 2000 persone in sala, una trasformazione naturale di una società che vuole essere protagonista della nuova dimensione del mercato IT.

Una società che, ed è questo forse il dato che più ha richiamato l’interesse dei partner, ha una voglia tremenda di investire in ricerca e sviluppo e di regalare anche un po’ effetto “Wow” al momento di alzare il sipario su prodotti come la Blended Reality di Sprout o la stampa 3D. (provare per credere a dare un occhio al video esclusivo) ma anche di portare sul palco gli uomini di Aruba Networks, recentemente aqcuisita.

Una società che oggi e domani vuole dunque giocare la sua partita su un mercato fatto di modelli e strategie necessariamente diverse e separate. Così come diverse e separate saranno le due nuove società ufficialmente dal prossimo 1° novembre.

In attesa il colosso di Palo Alto ha alzato il sipario su certificazioni e nuovi programmi, come Navigator. Iniziative nate proprio per traghettare i partner verso queste nuove dimensioni e supportarli nel cogliere opportunità trasversali sulle quali si lavorerà a lungo.

La potenza e il richiamo planetario di un simile evento sono nelle pèarole dei manager, nell’attenzione dei partecipanti e anche nella vera tempesta social che ha invaso Twitter. Una tempesta che è posisbile veder, in parte grazie a questo Storify

 

 

 

[View the story “#HPGPC 2015, la svolta di HP passa dal canale” on Storify]

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente