Digital (Secure) Transformation: il canale stimola l’innovazione guardando alla sicurezza dei dati - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Eventi

Digital (Secure) Transformation: il canale stimola l’innovazione guardando alla sicurezza dei dati



La tutela dei dati, dei sistemi industriali e delle reti garantita da un approccio di sicurezza collaborativa. Questi i temi trattati dagli incontri dedicati al canale organizzati da Digital4Trade a Roma e Milano in collaborazione con Stormshield

Gianluigi Torchiani

08 Set 2016


La sicurezza IT delle aziende passa sempre di più attraverso sistemi integrati, i quali, focalizzati ognuno su precisi aspetti, concorrono, insieme, a garantire la tutela delle informazioni aziendali dagli attacchi esterni e interni. Dalla Data Protection, alla Protezione del Network, alla messa in sicurezza degli Endpoint fino a quella dei sistemi SCADA, sono tutte soluzioni che partecipano a quella che viene definita Multi Layer Collaborative Security (MLCS), un team di architetture mobilitato per far fronte ai moderni attacchi. Questi i temi di base su cui il canale è invitato a confrontarsi in occasione di due eventi organizzati dalla nostra rivista, Digital4Trade, a Milano e a Roma, rispettivamente il 27 settembre e il 12 ottobre, per discutere, insieme ad analisti del mercato, di esperti di sicurezza e delle dinamiche che stanno dettando i trend sia negli attacchi sia nelle modalità di difesa.

Grazie alla collaborazione di Stefano Chiccarelli, ethical hacker oltre che CEO di Quantum Leap, verranno analizzate quali sono, attualmente, i nuovi rischi a cui sono oggi sottoposte le aziende e con quale attenzione i clienti stanno affrontando un problema che, a dispetto di quanto molti credono, interessa (o dovrebbe interessare) target di tutte le dimensioni. Nessuno escluso. Cambiano infatti le figure dei cybercriminali, ma anche le figure che in azienda sono chiamate a difendersi. Come, del resto, cambia anche la fisionomia dei fornitori di informatica chiamati a dare delle risposte efficaci. Cambiano, evolvono, e diventano, per forza di cose, più mirate, anche le soluzioni di sicurezza che i vendor mettono a disposizione del canale e dei clienti, pronte a toccare gli aspetti più disparati, dal cloud, agli end point, ai dati, al fine di dare una protezione che agisce su più fronti.

Per tale motivo in occasione di tali incontri è previsto l’intervento di Stormshield, il vendor di sicurezza che porterà a esempio la propria esperienza e le “armi” che ha affinato e che mette a disposizione per la difesa delle informazioni aziendali. Agli incontri, oltre al management italiano del vendor che illustrerà le strategie, l’approccio del mercato attraverso il canale, le opportunità di business offerte e le caratteristiche dei propri prodotti, sarà presente anche il top management mondiale, proprio per dare un forte messaggio di supporto e prossimità al canale dei partner che segue un mercato, quello italiano, ritenuto di primaria importanza per l’azienda.