La crescita delle Telco spinge la distribuzione IT europea | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Distriboutique

La crescita delle Telco spinge la distribuzione IT europea

di Redazione

09 Nov 2018

Secondo quanto mettono in evidenza i dati di Context. relativi al terzo trimestre 2018, l’Italia è il Paese europeo in cui la distribuzione ha fatto meglio

Un terzo trimestre dell’anno decisamente favorevole per la distribuzione IT europea, in particolare modo per quella italiana, facendo ben sperare anche il canale. Lo evidenziano i dati appena rilasciati da Context, secondo cui la distribuzione del Vecchio Continente ha messo a segno un positivo +7,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Uno sviluppo che non è isolato e che arriva dopo il +5,4% del secondo trimestre e il + 4,7% del Q1. Complessivamente, sei Paesi hanno visto una crescita di oltre il 10% anno su anno nel terzo trimestre: Italia, Portogallo, Belgio, Repubblica Ceca, Spagna e Svezia. Buoni anche gli andamenti di paesi baltici, Polonia, Francia e Germania, che sono cresciuti a un ritmo più rapido rispetto ai precedenti tre mesi. Solo due Stati, Finlandia e Norvegia, hanno registrato una crescita negativa nel terzo trimestre, a testimonianza della forza complessiva della distribuzione IT nel Continente.

 

Distribuzione: l’Italia guida la classifica

L’aspetto più interessante dell’intera ricerca è che l’Italia è in cima alla lista dei paesi in più rapida crescita, con un +14,1% nel terzo trimestre grazie alle ottime performance dei settori delle telecomunicazioni (+28%), display (+21%) e mobile computing (+8%). Tornado all’andamento complessivo a livello europeo, Context individua la chiave del successo nel mercato delle telecomunicazioni, che è riuscito ad aggiungere 487 milioni di euro di ricavi aggiuntivi rispetto al terzo trimestre del 2017, soprattutto grazie all’impatto di nomi come Huawei, Xiaomi e Nokia.

Considerato però che il mondo smartphone si trova in una situazione di affanno, questi numeri rappresentano un segnale della vitalità della distribuzione in questo campo, capace di puntare su servizi a valore aggiunto come la gestione dei resi e la ristrutturazione dei telefoni cellulari, che stanno diventando sempre più popolari tra i consumatori. Ma è soprattutto la parte computing delle Telco a crescere di oltre il 10%, grazie ai processori prodotti da nomi come HPE e Intel.

Distribuzione e canale: prospettive positive

Guardando ad altri comparti, la categoria software e licenze è cresciuta grazie ai prodotti VMware, Microsoft, EMC, Symantec e Red Hat che hanno superato la crescita di 20 milioni di euro. Molto bene anche sistemi audio-video, guidati in gran parte da Apple, che ha visto una crescita del 28% nel terzo trimestre. Ma quanto questi numeri si rifletteranno sul business dei reseller? Context, a questo proposito, è piuttosto fiduciosa, facendo riferimento, in particolare, a un sondaggio condotto nel secondo trimestre del 2018, secondo cui la maggior parte (63%) dei rivenditori è più ottimista sulle dinamiche del business nei prossimi 12 mesi.

La crescita delle Telco spinge la distribuzione IT europea

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *