Ingram Security Hub: tanti modi per parlare di sicurezza
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

sicurezza

Ingram Security Hub: tanti modi per parlare di sicurezza



L’evento del distributore come nuovo format per interpretare temi tecnologici con linguaggi alla portata delle PMI. Perché la sicurezza ha tante sfaccettature e ogni vendor la declina in maniera diversa

Loris Frezzato

09 Apr 2019


Dalla sicurezza informatica non si prescinde, ma diffondere la cultura della security non è semplice. Con molte aziende, soprattutto quelle di medio-piccole dimensioni, non si può affrontare il tema dal punto di vista delle tecnologie, ma la sicurezza va proposta in maniera smart, i cui effetti siano facilmente percepibili, anche in ottica di abilitazione al business. Ingram Micro è consapevole del fatto che bisogna trovare un nuovo linguaggio per proporre un tema così importante come la sicurezza, e per questo ha organizzato Ingram Security Hub, una giornata indirizzata ai propri clienti/rivenditori in cui ha coinvolto molti dei vendor che fanno parte del proprio listino d’offerta per mostrare le tante sfaccettature della security.

Vendor come Microsoft, D-Link, Fujitsu, Kaspersky, Lenovo, Symantec, che hanno poco in comune tra di loro, ma i quali interpretano la sicurezza da diversi punti di vista.

Paolo Filpa, head of cloud di Ingram Micro italia

«La sicurezza informatica è difficile da spiegare a chi non ha una cultura tecnica, difficile da trovare soprattutto tra le PMI – osserva Paolo Filpa, head of cloud di Ingram Micro Italia -, ma in effetti la sicurezza non ha solo la declinazione della cybersecurity, ma si estende a un mondo molto più ampio. Sicurezza è gestione dell’identità e degli accessi, la sicurezza è dei device, è del cloud, delle applicazioni, della rete ed è protezione dei dati e delle informazioni».

La sicurezza può avere un’anima più hardware, con la protezione insita nei dispositivi stessi, come fanno Fujitsu e Lenovo nei notebook, oppure l’attenzione cade sul cloud, come sanno Kaspersky, Symantec e Microsoft. O, ancora Microsoft e Symantec, sono coinvolte nella sicurezza delle applicazioni, mentre D-Link che si focalizza sulla sicurezza di rete e sulla videosorveglianza, che dietro alla videocamera apre poi tutto un mondo di gestione e analisi dei dati raccolti. Insomma, Ingram Micro con questa iniziativa ha voluto dimostrare che non c’è un solo modo per farsi ascoltare dai clienti sul tema della sicurezza, cercando di dare spunti ai dealer presenti.

Nuovi modi di proporre la tecnologia che Ingram Micro sta pensando di estendere anche ad altri temi trasversali, in modo da suggerire argomentazioni di vendita con linguaggio semplificato al proprio canale.

Il distributore dal canto suo non mette solo l’ampia offerta a portafoglio, ma la amplifica con i servizi cloud erogabili dalla propria Ingram Micro Cloud Platform, forte ormai di un crescente numero di brand, presenti con le loro offerte in modalità as-a-service.