Esprinet entra nel mercato delle stampanti 3D con un'offerta a tutto campo | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Distriboutique

Esprinet entra nel mercato delle stampanti 3D con un’offerta a tutto campo

di Marco Maria Lorusso

02 Lug 2014

Il 2014 si prospetta come l’anno della consacrazione definitiva della stampa 3D, il fenomeno tecnologico degli ultimi mesi. Numerosi studi stimano una crescita a livello mondiale di questo mercato del 67% rispetto al 2013. Il boom atteso ha spinto anche Esprinet ad annunciare ufficialmente il suo ingresso nel settore. Una vera svolta per il canale indiretto

Nascondersi non è più possibile, la stampa 3D è un’onda ormai grossa e assolutamente da cavalcare.

Una certezza che è nei numeri e nei dati che arrivano dai principali ricercatori internazionali. Una certezza che ha ora convintio anche uno dei principlai distributori italiani. Esprinet ha infatti introdotto nel proprio portafoglio una ampia gamma di stampanti tridimensionali, che va dai prodotti entry level fino ai dispositivi professionali, con l’obiettivo di soddisfare tutte le diverse esigenze della clientela (prezzo, ambiente di lavoro, ecc).

“Fino ad oggi la stampa 3D ha rappresentato una nicchia di mercato orientata a un utilizzo business e verticale, ma ora anche il segmento più consumer sta mostrando interesse e sembra essere pronto ad accogliere il prodotto in modo positivo e propositivo” , si legge nel comunicato diffuso dall’azienda.

L’intento di Esprinet è perciò quello diventare parte attiva nel processo di sviluppo del mercato italiano, identificando i giusti partner commerciali con i quali rispondere alla domanda proveniente da mercati verticali come quelli educational, healtcare, retail e design.

“In Esprinet la stampa 3D diventa realtà – ha dichiarato Giulia Perfetti, Esprinet marketing manager – e rappresenta un’innovativa e crescente opportunità di business addizionale. Il nostro intento è duplice: da un lato soddisfare le sempre più numerose richieste da parte dei clienti che già si stanno avvicinando a questo settore, dall’altro stimolare la domanda affinchè, ancora una volta, Esprinet venga percepita dai propri partner (circa 40.000 rivenditori tra Spagna e Italia, ndr) come un generatore e acceleratore di business e profitto”.

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. Direttore Responsabile #Digital4Trade #Sergente