Da Tech Data un nuovo programma per la cybersecurity | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Canale

Da Tech Data un nuovo programma per la cybersecurity

di Redazione

13 Giu 2018

Il programma 360° Security per Endpoint and IoT comprende soluzioni multi-vendor progettate per proteggere dispositivi endpoint e soluzioni IoT

Tech Data rilancia sulla sicurezza informatica, con un occhio attento alle nuove minacce provenienti dal mondo dell’Internet of things: il distributore ha annunciato il lancio del terzo programma della serie Practice Builder, che si propone di aiutare i partner a introdurre sul mercato nuove soluzioni per la cybersecurity, con l’obiettivo di rispondere alle nuove sfide lanciate dal cybercrime. Il programma 360° Security per Endpoint and IoT comprende soluzioni multi-vendor progettate per proteggere dispositivi endpoint come: laptop, fotocamere, tablet e telefoni, nonché dispositivi abilitati a IoT, utilizzati in settori come produzione, vendita al dettaglio, spazi intelligenti, logistica e trasporti. Come parte del programma i clienti di Tech Data potranno partecipare a un workshop e riceveranno una serie di strumenti, tra cui un kit di vendita con video e materiale informativo, per aiutarli a costruire un endpoint and IoT security practice.

 

 

Come ha raccontato David Ellis, vice president Security and Mobility Solutions Europe di Tech Data: «Siamo lieti di annunciare il lancio del programma 360° Security per Endpoint and IoT a livello Europeo. Il numero e il tipo di minacce endpoint che le organizzazioni affrontano sono più vaste e ampie di prima e, questo nuovo programma Practice Builder consente ai nostri clienti di sfruttare le crescenti opportunità per proteggere i dispositivi endpoint e IoT e andare sul mercato con una soluzione affidabile per le organizzazioni degli utenti finali ». Il Security 360 ° for Endpoint and IoT sarà implementato in modo graduale in tutta Europa, per cui a valle dell’estate anche in Italia.