PC: vendite in netta ripresa nel secondo trimestre | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Mercati

Sorpresa: le vendite di PC accelerano nel secondo trimestre

di Gianluigi Torchiani

18 Lug 2018

IDC evidenzia una elevata ripresa del mercato dei pc tradizionali (desktop, notebook e workstation). A beneficiarne sono i principali vendor del settore, Apple a parte

Dati per defunti ormai un’infinità di volte nel corso dell’ultimo decennio, i Pc puntualmente smentiscono tutti gli scettici mostrando segnali di vitalità insospettabili. Lo dimostrano, ancora una volta,  i risultati preliminari del secondo trimestre del 2018 diffusi da IDC, relativi alle spedizioni di PC tradizionali (desktop, notebook e workstation) a livello mondiale: nel mondo ne sono state commercializzate ben 62,3 milioni di unità, dato che equivale crescita anno su anno del 2,7%. Un risultato che va ben al di sopra della previsione di IDC (che aveva ipotizzato un ben più modesto +0,3%) e che, soprattutto, rappresenta il più alto tasso di crescita anno su anno da sei anni a questa parte: per trovare numeri più elevati bisogna risalire al primo trimestre del 2012, quando fu registrata una crescita del +4,2%.

 

Corre il mercato nordamericano

I risultati del secondo trimestre sono stati poi decisamente in controtendenza rispetto a quelli dei tre trimestri precedenti, che evidenziavano un mercato sostanzialmente piatto o addirittura in leggero arretramento. Altro aspetto significativo è che il mercato dei Pc è cresciuto sia per i modelli premium che per quelli entry level, con categorie estremamente tradizionali come quelle dei desktop che hanno mostrato segnali di ripresa, pure in Europa. A livello di macro aree geografiche il balzo in avanti dei computer è stato più evidente negli Usa che non in quella Emea, ma comunque il progresso è stato generalizzato.  A beneficiare della ripresa del mercato sono stati soprattutto i cinque top vendor a livello globale, che sono complessivamente cresciuti di oltre il 7%, assicurandosi quasi il 78% del mercato complessivo.

 

Bene HP, Lenovo e Dell, delude Apple

In testa si conferma HP, reduce da una serie di trimestri consecutivi di crescita su base annua, che è riuscita a crescere del +7,6%, controllando così il 23,9% del mercato globale. Alle sue spalle, c’è Lenovo, che ha messo a segno un +11,3% su base annua, dato che ricomprende ora anche il volume di Fujitsu (la cui divisione Pc è stata acquisita al 51% nei mesi scorsi). In terza posizione, con una quota di mercato di poco superiore al 18%, c’è Dell, che dopo un buon risultato ottenuto nel primo trimestre, ha messo a segno un forte sviluppo del +9,0%, sostenuta da ottime performance in quasi tutte le regioni. Diverso è invece il discorso per Apple, che ha mantenuto il quarto posto a livello globale (con una fetta del 6,9%), ma che non è riuscita ad approfittare del trimestre, tanto da dover fare i conti con un andamento piatto (appena +0,1%).  Appena meglio è riuscita a fare Acer, in progresso del +1,3% su base annua, pagando secondo IDC una certa debolezza sul lato commerciale.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Sorpresa: le vendite di PC accelerano nel secondo trimestre

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *