Smartphone aziendali, ecco come vengono scelti | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Ricerche

Smartphone aziendali: quali sono i criteri di acquisto più importanti?

di Redazione

11 Set 2018

Secondo l’indagine di HMD Global, l’85% delle aziende ha adottato una strategia BYOD, autorizzando i dipendenti ad utilizzare lo smartphone per attività lavorative. I criteri di acquisto più importanti riguardano i patch di sicurezza e la disponibilità di aggiornamenti e modelli

I criteri d’acquisto di smartphone aziendali sono patch di sicurezza regolari e veloci, disponibilità degli aggiornamenti di sistema operativo e di un ampia gamma di dispositivi. Lo rivela la Business Smartphone Purchase Survey, ricerca condotta da HMD Global su un campione di 500 aziende di Italia, Francia, Germania, Regno Unito e Spagna.

La strategia BYOD

Nel contesto attuale, lo smartphone è diventati uno strumento indispensabile per il lavoro in azienda. Permettere quindi ai dipendenti di accedere dal proprio smartphone alle applicazioni aziendali aumenta la produttività. Infatti, la Business Smartphone Purchase Survey mostra come l’85% delle aziende abbia adottato una strategia BYOD (Bring Your Own Device) e autorizza i dipendenti a usare i propri dispositivi privati ​​per attività lavorative. Tuttavia, l’acquisto di smartphone aziendali non è una questione da sottovalutare, poichè bisogna tener conto di tutta una serie di funzionalità che, da una parte, risponda alle esigenze e preferenze dei dipendenti, mentre, dall’altra parte, soddisfi le policy di sicurezza e conformità dell’azienda.

Il risultato è che la grande maggioranza degli acquirenti ha optato per i dispositivi Android (80%).

 

Come mette in luce Andrej Sonkin, General Manager Enterprise Business di HMD Global Il rilascio di aggiornamenti puntuali e rapidi della sicurezza e l’update del sistema operativo rendono i dispositivi mobile più protetti dagli attacchi degli hacker. Ciò evidenzia come un’efficace sicurezza aziendale possa cominciare già dal momento in cui viene presa una decisione in merito a quale tipologia di smartphone acquistare. Tutti i nuovi smartphone Nokia, dal Nokia 3.1 a salire, fanno parte della famiglia Android One e la maggior parte di essi rientra nel programma Android Enterprise Recommended.  Tutti i nostri smartphone Android One ricevono patch di sicurezza mensili per tre anni e aggiornamenti del sistema operativo per due anni dalla data di lancio sul mercato».

Le aziende, piccole o grandi che siano, concordano tutte sull’importanza degli aggiornamenti del sistema operativo come criterio di acquisto. Quando il tema riguarda patch di sicurezza regolari e rapide o la scelta dei vari dispositivi aziendali, però, l’indagine mostra divergenze tra realtà di grandi dimensioni (oltre 500 dipendenti) e quelle con meno di 200. Per le aziende più grandi, il requisito più importante è rappresentato senza dubbio dagli aggiornamenti di sicurezza regolari e rapidi.

Smartphone aziendali: quali sono i criteri di acquisto più importanti?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *