La tecnologia di Sanofi e Verily per combattere il diabete - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Mercato

La tecnologia di Sanofi e Verily per combattere il diabete

di Paolo Longo

14 Set 2016

Il produttore francese e l’azienda, parte di Alphabet, investiranno una cifra record per realizzare soluzioni hardware e software volte al miglioramento delle condizioni di vita dei malati

500 milioni di dollari per sfuttare la tecnologia e combattere il diabete. E’ la cifra stanziata da Alphabet e Sanofi per dar vita a una joint venture che ha l’obiettivo di avanzare nel campo della ricerca scientifica. La collaborazione vedrà in prima linea il produttore di farmaci di origine francese e Verily, azienda del gruppo Alphabet, dedicata a progetti tesi a migliorare la vita delle persone. Scopo principale è quello di contrastare le patologie diabetiche, usando dispositivi hardware e strumenti software all’avanguardia, in un campo dove le due hanno certamente qualcosa da dire. Lo screening della malattia, unito all’analisi dei fattori chiave specifici, può davvero far compiere alla ricerca passi in avanti verso un approccio migliore e più funzionale alla cura.

“L’esperienza clinica di Sanofi si unirà a quella di Verily nell’elettronica miniaturizzata, analisi e sviluppo di programmi, per rendere più semplice l’esistenza a chi vive con il diabete” , ha spiegato il team. La compagnia transalpina non è la sola alla quale Alphabet si è interessata. Un mese fa Verily (già Google Life Sciences) aveva stretto un accordo con la britannica GlaxoSmithKline per creare un nuovo soggetto in grado di affrontare alcune malattie, analizzando e intercettando i segnali elettrici che passano lungo il corpo, dando vita a progetti specifici di bio-elettronica. Combattere certe patologie non è di certo semplice: quasi 400 milioni di individui al mondo hanno il diabete, di cui il 90% di Tipo 2. Si tratta di numeri che, secondo gli esperti, sono destinati ad aumentare, sia a causa di stili di vita non sempre salutari che per la mancanza di adeguati trattamenti. Un trend che i big hi-tech hanno intenzione di invertire.

Paolo Longo

Tech Journalist, responsabile tecnico/editoriale della sezione Tech Lab #Digital4Trade, appassionato di BritPop e dei fratelli Gallagher

La tecnologia di Sanofi e Verily per combattere il diabete

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *