IBM mette in campo nuove soluzioni cloud per diffondere il Mac in ambito enterprise | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Mercato

IBM mette in campo nuove soluzioni cloud per diffondere il Mac in ambito enterprise

di Gianluigi Torchiani

07 Set 2015

L’obiettivo è aiutare le aziende a integrare in modo rapido, agevole e sicuro i Mac con i sistemi e le applicazioni aziendali

La storica alleanza IBM-Apple, lanciata un anno fa, ha fatto un altro passo in avanti. Big Blue ha infatti annunciato il lancio di IBM MobileFirst Managed Mobility Services, un insieme di nuovi servizi IT basati su cloud studiati per aiutare le aziende a integrare in modo rapido, agevole e sicuro i Mac con i sistemi e le applicazioni aziendali. I clienti potranno ordinare i Mac con consegna diretta ai propri dipendenti, senza necessità di ulteriore setup, imaging o configurazione, con conseguente risparmio di tempo, riduzione dei costi e possibilità di offrire una grande user experience ai propri dipendenti. Questi ultimi potranno poi accedere alla rete, connettersi alla posta elettronica e scaricare le applicazioni aziendali in modo veloce, facile e sicuro. I servizi (basati sulla Casper Suite di JAMF Software) sono anche in grado di supportare i Mac personali che dovessero essere autorizzati all’utilizzo in ambienti bring-your-own-device.L’offerta costituisce un miglioramento del portafoglio di servizi IBM MobileFirst, specificamente concepito per supportare i Mac.

Le ragioni della svolta pro Mac sono state ribadite in maniera chiara dalla stessa IBM: il punto fondamentale è che le vendite dei computer Apple stanno aumentando più velocemente rispetto alla media del settore e, nell’ultimo decennio, hanno superato in termini di crescita quelle dei PC. A questo corrisponde l’aumento del numero di imprese che ne hanno deciso l’adozione e che consentono il loro utilizzo da parte dei propri dipendenti. Dunque IBM ha deciso di offrire servizi standard di integrazione per questi prodotti, disponibili sia come soluzione software-as-a-service in cloud sia come soluzione on-premise presso i data center del cliente.

«La facilità di adozione e di utilizzo è alla base di ogni prodotto Apple e, con l’utilizzo sempre più frequente di questi dispositivi sul posto di lavoro, gli utenti si aspettano gli stessi vantaggi che caratterizzano la loro esperienza personale – ha dichiarato Richard Patterson, direttore generale di Infrastructure Services, presso IBM Global Technology Services – . I nuovi servizi IBM a livello enterprise assicurano una grande user experience ai clienti che usano Mac, offrendo supporto a livello mondiale a partire dall’installazione e per tutta la vita del prodotto».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

IBM mette in campo nuove soluzioni cloud per diffondere il Mac in ambito enterprise

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *