Firma elettronica, avanzata o digitale? Una guida per capire | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Analisi

Firma elettronica, avanzata o digitale? Una guida per capire

di Redazione #Digital4Trade

08 Ago 2013

Firma Elettronica, Firma Elettronica Avanzata, Firma Elettronica Qualificata e Firma Digitale. Sono 4 le tipologie di firme elettroniche previste dal Codice di Amministrazione Digitale. Ecco le principali differenze per comprendere il relativo valore probatorio.

Quando si parla di dematerializzazione e digitalizzazione si fa spesso riferimento alla “firma elettronica“. Ma di cosa si tratta?

Diciamo subito che esistono molti tipi di firme elettroniche – spiegano i ricercatori dell’Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione – descrivibili sulla base di una molteplicità di criteri, fra i quali: il metodo utilizzato, la finalità e le proprietà della firma.

Le diverse tipologie di firma elettronica previste dal Codice dell’Amministrazione Digitale sono le seguenti:

  • Firma Elettronica
  • Firma Elettronica Avanzata
  • Firma Elettronica Qualificata
  • Firma Digitale

Vediamole più in dettaglio.

Firma Elettronica

La Firma Elettronica è definita come “l’insieme dei dati in forma elettronica, allegati oppure connessi tramite

associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di identificazione informatica“. Come si può notare la Firma Elettronica è definita– volutamente – in termini molto generali dal Legislatore: si va, dunque, da un normalissimo PIN abbinato a una carta magnetica (es. il Bancomat) alle ormai familiari credenziali di accesso costituite da nome utente e password. Di fatto, la norma non definisce quali debbano essere le caratteristiche tecniche della Firma Elettronica né il livello di sicurezza. La neutralità tecnologica che caratterizza la definizione normativa della firma elettronica giustifica che la determinazione del valore probatorio del documento informatico su cui è apposta questa tipologia di firma sia rimessa alla decisione del giudice che dovrà tenere conto, caso per caso, delle sue caratteristiche oggettive di qualità, sicurezza, integrità e immodificabilità.

Un’altro nome che viene dato a questo tipo di firma elettronica più generica è firma elettronica semplice, ovvero l’insieme dei dati (sempre in formato elettronico e digitale), che vengono connessi in maniera elettronica e attraverso l’utilizzo di computer e tecnologia, e utilizzati come metodo di identificazione informatica.


Firma Elettronica Avanzata

La Firma Elettronica Avanzata, di più recente introduzione rispetto alle altre tipologie di firma, è definita come “un insieme di dati in forma elettronica allegati oppure connessi a un documento informatico che consentono l’identificazione del firmatario del documento e garantiscono la connessione univoca al firmatario, creati con mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo, collegati ai dati ai quali detta firma si riferisce in modo da consentire di rilevare se i dati stessi siano stati successivamente modificati”. Tipico esempio è la firma su tablet.

Si potrebbe, attraverso una formula di sintesi, affermare che la Firma Elettronica Avanzata è una Firma Elettronica con alcune caratteristiche di sicurezza aggiuntive.


Firma Elettronica Qualificata

La Firma Elettronica Qualificata è la Firma Elettronica Avanzata basata su un certificato qualificato e realizzata mediante un dispositivo sicuro per la creazione della firma. Tipico esempio è il token o la smart card


Firma Digitale

La Firma Digitale, invece, è definita come “un particolare tipo di Firma Elettronica Avanzata basata su un certificato qualificato e su un sistema di chiavi crittografiche, una pubblica e una privata, correlate tra loro, che consente al titolare tramite la chiave privata e al destinatario tramite la chiave pubblica, rispettivamente, di rendere manifesta e di verificare la provenienza e l’integrità di un documento informatico o di un insieme di documenti informatici“. In questo caso, la norma richiede una particolare modalità tecnologica, quella della crittografia a chiavi asimmetriche. Come per la Firma Elettronica Qualificata il mezzo più usato è il token o la smart card

Quali sono le principali differenze a livello legale? I documenti informatici siglati con Firma Elettronica Avanzata, Firma Elettronica Qualificata, Firma Digitale, hanno la medesima efficacia probatoria della scrittura privata (quella prevista dall’art. 2702 del Codice Civile, tranne che per i contratti immobiliari nel caso si usi la Firma Elettronica Avanzata).

Per i documenti informatici con Firma Elettronica Qualificata e con Firma Digitale vale la presunzione – vincibile con prova contraria che deve essere resa dal presunto firmatario – secondo cui l’utilizzo del dispositivo di firma è riconducibile al titolare.

firme elettroniche dati Osservatorio Fatturazione Elettronica e Dematerializzazione

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade