Findomestic: nel consumer avanza la telefonia, male le vendite di Pc e tablet | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Dati di mercato

Findomestic: nel consumer avanza la telefonia, male le vendite di Pc e tablet

di Redazione #Digital4Trade

17 Dic 2018

Secondo l’Osservatorio Findomestic la domanda dei device di alta gamma sta spingendo il mercato italiano della telefonia. In flessione, invece, le vendite di tablet e pc portatili

Un anno a luci e ombre per le vendite di tecnologia consumer in Italia: è questo il quadro che tratteggia l’Osservatorio Findomestic, secondo cui il settore telefonia ha mostrato numeri molto positivi, mentre quelli dell’informatica vera e propria hanno denotato una netta flessione. L’Osservatorio rileva infatti per il 2018 un +10,6% di fatturato per il segmento telefonia con un giro d’affari che sfiora i 6 miliardi di euro. I dati evidenziano la preferenza degli italiani soprattutto per gli smartphone di alta gamma: infatti le unità vendute sono in flessione del 2%, ma i prezzi sono in ascesa del 12,9%. Il mercato riceve un sostegno anche dalla crescita dei prodotti di nicchia, quali le cuffie (+41% in valore) e i dispositivi indossabili (+9%). Come detto, di tutt’altro tenore sono i numeri dell’IT consumer, che deve fare i conti sia con una diminuzione del valore (-1,1%) che dei volumi, in flessione del 3,4%. A contribuire negativamente sono tablet (-12%) e PC portatili (-3,5%) che, insieme valgono quasi la metà del mercato. Un contributo positivo arriva invece dalle cartucce per stampanti, (+3%), dai monitor (+20%) e dai videogiochi con accessori (+11,5%).

I numeri sono negativi anche per quanto riguarda l’elettronica di consumo (-3,5%), su cui pesano i risultati negativi del segmento televisori, che rappresentano l’80% del fatturato. Gli importanti progressi delle vendite di smart tv e di televisori con schermi di grandi dimensioni (oltre i 55 pollici) non bastano a riportare il segmento su un terreno di ripresa subendo la concorrenza dei prodotti delle telecomunicazioni, che offrono la possibilità di fruire dei contenuti audio-visivi in mobilità. Resta stabile sui livelli 2017, invece, il segmento audio statico, grazie agli home sound system (impianti audio wireless) e soprattutto a quelli con assistenti vocali incorporati (Alexa di Amazon Echo e Google Home) che crescono dell’1,2%. L’unico contributo positivo alla dinamica del mercato continua a provenire dai droni, che con tassi di crescita a doppia cifra (+14,6%) ha conquistato nel giro di 3 anni (2016-2018) l’1,3% del fatturato del settore (circa 24,5 milioni di euro).

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade

Findomestic: nel consumer avanza la telefonia, male le vendite di Pc e tablet

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *