Continua il momento d'oro delle stampanti 3D per la produzione dei metalli | Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Mercati

Continua il momento d’oro delle stampanti 3D per la produzione dei metalli

di Gianluigi Torchiani

09 Dic 2015

Nonostante la sofferenza delle vendite del mondo professionale, questo segmento sta registrando una crescita superiore al 50% rispetto allo scorso anno.

Il mondo della stampa 3D, come abbiamo scritto nelle scorse settimane, non vive il suo momento migliore. Ma c’è un segmento di mercato, come rileva la società di analisi di Context, che continua ad andare a gonfie vele: stiamo parlando delle stampanti in grado di produrre oggetti metallici. Dispositivi che sono sempre più usate soprattutto in settori come quello aerospaziale, automobilistico e medicale, per le fasi di test e non solo, tanto da essere utilizzati anche da aziende del calibro di GE, Boeing e Airbus. Secondo i dati appena rilasciati le vendite mondiali di macchine questa particolare nicchia ha conosciuto una crescita del + 45% nel 3 ° trimestre 2015 rispetto allo stesso periodo di un anno fa, che fa da contraltare alle difficoltà complessive del mondo professionale 3D. Una tendenza che, in realtà, vale per tutto il 2015: le spedizioni delle stampanti abili a trattare il metallo sono finora aumentate del 51% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tanto che, ormai i ricavi di questo segmento di mercato valgono il 31% di quello complessivo del mondo professionale categoria, rispetto al 22% del terzo trimestre del 2014.

Non a caso i leader di mercato come EOS, 3D Systems, Optomec e SLM Solutions stanno tutti mostrato incrementi nelle proprie spedizioni. L’area di destinazione principale, nel terzo trimestre dell’anno, è stata l’Europa Occidentale (56%), grazie soprattutto alla maggiore attenzione delle industrie tedesche. Come si accennava in precedenza il boom è favorito dal fatto che questi dispositivi, ormai, vengono sempre più spesso impiegati non soltanto per la prototipazione ma anche per la vera e propria realizzazione di prodotti finiti.

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade

Continua il momento d’oro delle stampanti 3D per la produzione dei metalli

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *