Calma piatta nel mercato mondiale dei server | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Ricerche

Calma piatta nel mercato mondiale dei server

di Redazione #Digital4Trade

01 Mar 2013

Il numero delle unità vendute nel quarto trimestre dello scorso anno ha registrato, secondo dati Gartner un calo dello 0,2% a livello globale rispetto all’anno precedente, a fronte di fatturati in crescita del 5,1%. L’area EMEA risulta invece in netto calo, con perdite del 7,4% in valore

Le vendite mondiali di server sono risultate sostanzialmente stabili nell’ultima rilevazione trimestrale di Gartner.

Secondo la società di ricerca c’è stato un modesto calo dello 0,2% delle unità vendute, a fronte però di un positivo recupero di valore (+5,1%). Questo porta il dato compressivo annuale a una crescita di 1,5% dei server venduti e di una lieve (-0,6%) riduzione del valore complessivo.

“Il 2012 è stato un anno di ristrettezze finanziarie che ha ritardato rinnovamenti dei server x86 in grandi e medie aziende” – ha argomentato Jeffrey Hewitt, research vice president di Gartner. A differenza del 2011, nell’anno passato non si sono visti grandi acquisti di server da parte delle grandi realtà del cloud internet come Baidu, Facebook e Google”

A livello geografico, le crescite più alte sono in Nord America (5,5%), Asia/Pacifico (3,4%) e America Latina (0,2%), mentre il mercato EMEA negli ultimi tre mesi dello scorso anno ha registrato un calo del 10,4% nel numero di unità vendute rispetto all’analogo periodo dell’anno precedente.

Il fatturato complessivo del comparto server EMEA è sceso nel trimestre del 7,4% a quota 3,8 miliardi di dollari. Andando al dettaglio: i fatturati sono scesi del 7,9% nel’Europa occidentale, del 7,3% in quella orientale e del 3,7% nell’area Medio Oriente/Africa.

Per quanto riguarda le architetture, Gartner rileva un calo in EMEA del 3,6% per i server x86 che sale al 31,7% per quelli RISC/Itanium UNIX. In assoluto i server blade sono le tipologie di server hanno fatto guadagnare di più i costruttori, con un +3,2%, sia pure con declino delle unità vendute del 3,8%.

Tra i fornitori, IBM ha visto crescere la propria quota di mercato al 34,9% (+1,2%) in valore nel quarto trimestre. Tre dei primi 5 vendor hanno forse beneficiato del declino di Oracle sul mercato server pari a circa il 18% nel quarto trimestre 2013. 

HP è il vendor che ha venduto il maggior numero di server (26,5% del totale) sia pure con un calo del 5,9% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Tra i primi cinque costruttori di server, solo Cisco ha ottenuto una forte crescita delle unità vendute, con ben il 40,9%.

Per il 2013 Gartner prevede una modesta crescita del mercato server, spinta dall’impiego di macchine x86 virtualizzate nei consolidamenti di sistemi in dismissione. A rimpiazzare i sistemi saranno principalmente le grandi imprese, man mano che i server in uso invecchiano e migliora lo scenario economico.

Redazione #Digital4Trade

Profilo ufficiale della redazione di Digital4Trade