Aziende impreparate contro gli attacchi di quinta generazione | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Sicurezza IT

Aziende impreparate ad affrontare gli attacchi di quinta generazione

di Redazione

03 Mag 2018

Dal Security Report 2018 emerge che il 97% delle aziende non solo non è pronto ad affrontare gli attacchi informatici Gen V, ma è indietro di 10 anni in ambito sicurezza informatica

Check Point Software (qui tutto sulla strategia del gruppo)ha pubblicato il Security Report 2018: il rapporto, che analizza i problemi di sicurezza informatica a livello globale, ha l’obiettivo di fornire una comprensione dello scenario relativo alle minacce di quinta generazione e, soprattutto, istruzioni su come difendersi.

La società israeliana ha intervistato 443 professionisti IT e security in tutto il mondo e il risultato è sconcertante: oltre 300 app, nonostante presenti in store online sicuri e affidabili, sono infette da malware, mentre le minacce cloud e gli attacchi di cryptomining aumentano ogni giorno. (qui un approffondimento) Inoltre, emerge che la sicurezza informatica del 97% delle organizzazioni è indietro di dieci anni rispetto all’attuale scenario e non ancora pronta a fronteggiare gli attacchi informatici di quinta generazione.

 

«Stiamo assistendo a una nuova generazione di attacchi informatici, basati su tecnologie finanziate dagli stati, che abbiamo denominato ‘Gen V’. Si tratta di attacchi di larga scala, multi-vettore e in rapida evoluzione», commenta Peter Alexander, Chief Marketing Officer di Check Point Software Technologies. «Nonostante ciò, il 77% dei CISO (Chief Information Security Officer) ha espresso preoccupazione per il fatto che le loro organizzazioni non sono attrezzate per gestire questi attacchi moderni, e la stragrande maggioranza delle infrastrutture di sicurezza risulta essere di gran lunga arretrata. Il Security Report 2018 offre informazioni, approfondimenti, soluzioni e consigli su come prevenire questi attacchi.»