Apple Watch, le vendite aumentano ma la concorrenza pure - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

Wearable

Apple Watch, le vendite aumentano ma la concorrenza pure



Nel secondo trimestre del 2018 sono stati venduti a livello globale ben 3,5 milioni di Apple Watch, il 30% in più rispetto a un anno fa. Ma i competitor corrono

Redazione #Digital4Trade

30 Lug 2018


Apple cresce, ma il suo predominio nel mondo dei wearable è meno scontato di quanto si potesse pensare. Lo rilevano i dati appena rilasciati da Canalys e relativi al secondo trimestre del 2018: la casa di Cupertino  ha commercializzato a livello globale ben 3,5 milioni di Apple Watch a livello globale. Un risultato molto positivo, che vale un 30% in più di vendite rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.  In particolare, la società guidata da Tim Cook può vantare dei numeri molto positivi nel mercato Asia-Pacifico: le spedizioni di Apple Watch in Asia (esclusa la Cina) hanno superato le 250.000 unità, con la versione LTE che assorbe  circa il 60% delle vendite. Inoltre, Apple Watch Series 3 è stato lo smartwatch più venduto in Asia nel secondo trimestre del 2018.

Quota di mercato in calo per Apple

Il merito di questa avanzata è dell’ecosistema messo in piedi: Apple ha stretto partnership con operatori in Australia, Giappone e Singapore, con l’aggiunta di Thailandia, India e Corea del Sud nell’ultimo trimestre.  Eppure, nonostante questa strategia di successo, la quota complessiva di Apple sul mercato globale degli smartwatch è in calo, per l’esattezza è scesa al 34% rispetto al 43% del primo trimestre 2018.

Crescono Fitbit e Garmin

Il punto è che il mercato è cresciuto più di quanto ha fatto la Mela: complessivamente, le spedizioni globali di smartwatch hanno raggiunto 10 milioni di unità grazie alle prestazioni stellari di Fitbit e Garmin. I due vendor sono riusciti a capitalizzare la tendenza dei dispositivi indossabili, diversificando i loro portafogli per raggiungere segmenti di clienti distinti. Tanto che Canalys si spinge a parlare di una crescente minaccia” per Apple da parte dei concorrenti, che hanno iniziato a superare quota milione di spedizioni trimestrali. I competitor sono riusciti a migliorare i propri dispositivi puntando sulle funzionalità legate al mondo dell’health e delle mappature intelligenti.

Samsung e Google in arrivo?

Il risultato finale è che consumatori ora hanno a disposizione una gamma molto più ampia di smartwatch tra cui scegliere rispetto a un anno fa. All’orizzonte c’è il possibile ingresso nell’arena dei wearable di nomi del calibro di Samsung e Google, che secondo alcuni rumors sarebbero pronte a lanciare degli smartwatch marchiati Galaxy e Pixel. Apple, rincara la dose Canalys, ha bisogno di rivitalizzarsi in mercati come gli Stati Uniti, dove la sua penetrazione nei possessori di iPhone ha iniziato a rallentare.

LinkedIn

Twitter

Whatsapp

Facebook

Google+

Link

Apple Watch, le vendite aumentano ma la concorrenza pure

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *