Anche Microsoft entra nel mercato degli smart band | Digital4Trade
Questo sito utilizza cookie per raccogliere informazioni sull'utilizzo. Cliccando su questo banner o navigando il sito, acconsenti all'uso dei cookie. Leggi la nostra cookie policy.OK

Anche Microsoft entra nel mercato degli smart band

di Gianluigi Torchiani

31 Ott 2014

Secondo Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsoft Italia, Microsoft band rappresenta la prima tappa di un percorso di lungo periodo

Dopo Google e, più recentemente, Apple, arriva un altro pezzo da novanta nel nascente mercato degli smart band, i braccialetti intelligenti connessi alla rete, ossia Microsoft. In particolare la casa di Redmond si è presentata sul mercato con una doppia combinazione: innanzitutto Microsoft Health, una piattaforma studiata per aiutare le persone a semplificare il tracking dei dati personali sul fitness. Contestualmente è stato annunciato un vero e proprio dispositivo, denominato Microsoft Band, concepito appositamente per Microsoft Health, definito come cross-piattaforma e in grado di combinare le funzionalità avanzate di fitness tracking, ai servizi e ai benefici offerti da uno smartwatch. L’applicazione Microsoft Health è disponibile sui dispositivi Windows Phone, Android e iOS, mentre Microsoft Band è disponibile negli Stati Uniti presso i Microsoft Store e online sul sito www.microsoftstores.com al prezzo di 199 dollari.

«Il lancio negli Stati Uniti della piattaforma Microsoft Health e di Microsoft Band – ha commentato Carlo Purassanta, amministratore delegato di Microsft Italia – sottolineano un altro importante tassello nel forte impegno di Microsoft sul fronte dell’innovazione. Con oltre 9.5 miliardi di dollari di investimenti annuali in Ricerca & Sviluppo e grazie al lavoro della divisione Microsoft Research e della sua rete di laboratori in tutto il mondo, ci stiamo focalizzando su aree di ricerca all’avanguardia come Machine Learning e Intelligenza artificiale, mettendo al servizio di persone e aziende prodotti e servizi capaci di semplificare la vita quotidiana e creare valore per tutti, realizzando la propria visione strategica all’insegna di cloud e mobilità. Questo è solo l’inizio di un percorso e di una visione di lungo periodo per Microsoft nel mercato dei wearable, della salute e del benessere. Vogliamo muovere i primi passi in questo mercato in maniera graduale, per questo stiamo lanciando i primi modelli negli Stati Uniti ».

Gianluigi Torchiani

Cagliaritano trapiantato a Milano, in dieci anni ha scritto di qualsiasi argomento. Papà, un passato in canoa olimpica e un presente nel calcetto. Patito di classic rock. Redattore #Digital4Trade