30 anni fa il primo Macintosh, video-storia di un'idea che ha cambiato il mercato - Digital4Trade
Questo sito web utilizza cookie tecnici e, previo Suo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsente all'uso dei cookie. Leggi la nostra Cookie Policy per esteso.OK

World Wide Trend

30 anni fa il primo Macintosh, video-storia di un’idea che ha cambiato il mercato

di Marco Maria Lorusso

26 Gen 2014

Nell’ormai lontanissimo 1984 vedeva la luce il primo Macintosh. Il debutto davanti al grande pubblico avveniva attraverso un incredibile spot pubblicitario, proiettato nel bel mezzo del Super Bowl… Poi la presentazione di Steve Jobs, con il floppy disk nel taschino e il computer estratto da una borsa. La video storia di una rivoluzione partita dalla scommessa di creare uno strumento per tutti e arrivata alla rivoluzione mobile. Dal parallelepipedo al cilindro, in tre decenni

Tutto è cominciato grazie ad Alan Key, scienziato del Connecticut. Key chiese alla sua squadra di ingegneri di lavorare a un personal computer comprensibile a persone di tutte le età e formazione, anche ai bambini. Un team di geni che lavorava nel laboratorio Xerox Park dell’omonima società. Alla fine degli anni ‘70, tra i famelici ammiratori di questo team c’era un certo Steve Jobs.  

In questi giorni il mondo IT e non solo celebra 30 anni di Macintosh. Un anniversario importantissimo per un mercato che viaggia da sempre a velocità siderali. Un mercato che per una volta, guardandosi indietro, scopre l’incredibile segno lasciato sui suoi binari evolutivi dall’idea, semplice, di creare uno strumento semplice per tutti. Uno strumento che rompesse con le aride linee di codice e mettesse nelle mani di utenti a ogni latitudine una macchina “umana”.

Una macchina dalla grafica gradevole ma soprattutto lontana anni luce dalla comune idea di computer del tempo: Cavi, monitor di grandi dimensioni, chassis poco pratici e tastiera come unico strumento di interazione. 

Il macintosh planò invece sulla terra con mouse e attraverso un parallelepipedo con dentro tutta la tecnologia che serviva. Il debutto davanti al grande pubblico avvenne con un incredibile spot pubblicitario, girato da Ridley Scott e proiettato nel bel mezzo del Super Bowl del 1984. 

Poi arrivò la prima ed emozionatissima presentazione, (lontani ancora i tempi del lupetto e dei jeans) con tanto di farfallino e giacca. In questo incredibile video si vede Jobs che estrae la scatoletta bianca dalla borsa, l’accende e tira lentamente fuori dal taschino della giacca un floppy disk… 

Da allora il mercato dei pc ha cambiato più e più volte forma e dimensione, un’evoluzione i cui tempi spesso sono coincisi con le clamorose e attesissime presentazioni firmare Apple e Macintosh. Più di ogni altra parola, frase fatta, o retorica commemorazione, questo video celebrativo racconta in maniera semplice e diretta l’influenza profonda, e tutta da studiare, che la Mela ha avuto sull’industria IT. 

Marco Maria Lorusso

Servitore della penna, la fatica come vocazione. Pugile e Medievalista mancato. Divoratore di BritPop e Dylan Dog, papà di Gaia Maria e Riccardo. #Sergente

30 anni fa il primo Macintosh, video-storia di un’idea che ha cambiato il mercato

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *